Domenica 17 Febbraio20:02:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Apre un conto corrente in banca con documenti falsi: arrestata una donna e tre persone denunciate

L'obiettivo verosimile della banda era versare assegni contraffati ed effettuare prelievi col bancomat

ASCOLTA L'AUDIO
Cronaca Cattolica | 13:14 - 07 Febbraio 2019 Da sinistra il Capitano Marco Califano e il Sottotenente Antonino Miserendino Da sinistra il Capitano Marco Califano e il Sottotenente Antonino Miserendino.

Truffa, tentata truffa, fabbricazione di documenti falsi, sostituzione di persona.Una donna di origine campana di 52 anni è stata arrestata dai carabinieri della Tenenza di Cattolica e altre tre persone – due uomini e una donna - sono state denunciate a piede libero. Tutto hanno precedenti penali per gli stessi reati. Mercoledì la donna ha aperto un conto alla BCC di Gradara ottenendo il bancomat. L'impiegato si è insospettito dai documenti esibiti e ha avvertito i carabinieri che in effetti hanno riscontrato come la carta d'identità rilasciata dal Comune di Cattolica fosse falsa. Attivati i controlli in borghese nei pressi di altri istituti locali, la Bper e il Banco di San Prospero in via Allende, gli investigatori hanno individuato altre tre persone che accompagnavano la donna: in auto avevano la documentazione utilizzata per aprire il conto. La stessa operazione sta per essere compiuta anche nelel altre due banche. Probabilmente, come sui usa in questi casi, l'intenzione era versare assegni contraffatti prelevando poi somme  attraverso i bancomat.

ASCOLTA L'AUDIO