Marted 23 Aprile12:43:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Kalombo: "Torno a casa, il mio obiettivo è arrivare in serie A come l'amico Sensi"

L'esterno è cresciuto nel settore giovanile biancorosso. Pierfederici. "Occasione per me importante"

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 13:10 - 06 Febbraio 2019 I neoacquisti del Rimini Kalombo e Pierfederici I neoacquisti del Rimini Kalombo e Pierfederici.

Presentati i due nuovi acquisti del mercato di gennaio, Sedrick Kalombo e Gianmarco Pierfederici, gli ultimi due acquisti della società biancorossa nel mercato di gennaio. Il primo, esterno di fascia classe 1995, di Fano, proveniente con la formula del prestito dalla Salernitana, è cresciuto nelle giovanili del Rimini. Parliamo dell'era Cocif. Era nella squadra dei Giovanissimi insieme a Sensi, squadra allenata da Filippo Fabbri. “Arrivano alla fase finale. Ero il capitano di quella squadra ed ero orgoglioso di esserlo.” ricorda Sedrick. “Ritornare qui è stato bello perché c’è sempre lo stesso clima caloroso. Con Senesi mi sento spesso, quando posso vado a vedere il Sassuolo. Ma sono rimasto in contatto con molti di quei compagni di squadra a dimostrazione che il calcio ti fa stringere amicizie che durano nel tempo”.

Le sue caratteristiche?

“Sono un esterno che parte da dietro perché le mie caratteristiche sono esplosive: sono un ragazzo a cui piace correre tanto e forte. Prediligo la fascia destra, ma spesso ho giocato in quella mancina”.

Che ambizioni ha?

“Voglio arrivare in B, se possibile in serie A. Con l’allenamento e un po’ di fortuna vedremo di arrivarci. Un giocatore deve avere ambizioni. Rimini è una piazza importante per lanciare i giovani”.

Un giudizio sul girone?

“Rispetto all’anno scorso il girone è più equilibrato e più competitivo. La Ternana, che sulla carta ha la rosa più forte del campionato, si trova a pochi punti da noi. Dobbiamo conquistare la salvezza il prima possibile altrimenti diventa dura, l'ho sperimentata la scorsa stagione a Gubbio: è arrivata all'ultima giornata”. 

Dalla panchina che Rimini ha visto?

“Una squadra che ha voglia di fare ed è molto affiatata. Con un po’ di fortuna con la Giana si sarebbe potuto strappare i tre punti, ma se non riesci a vincere l’importante è non perdere. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno”. 

Gianmarco Pierfederici, esterno classe ’96, proveniente dal Monopoli, è invece un ritorno in Romagna: è di Senigallia, è cresciuto nel Cesena e ha indossato le maglie di di San Marino e Romagna Centro. L'anno scorso segnò un bel gol al Rimini al Neri: “ Speriamo sia di buon auspicio” dice. E' mancino, preferisce giocare a destra e rientrare. Quest’anno ha militato nei primi sei mesi al Monopoli, una esperienza cvhe gli è servita a caratteriale. “Sono molto felice anche perché conosco molti ragazzi, hanno giocato con me a Cesena Cicarevic e Venturini”.

Assicura che può ricoprire il ruolo di seconda punta e di trequartista. “Sono a completa disposizione del mister, la concorrenza è positiva; l'importante è farsi trovare pronti e quando il mister ci chiama sfruttare l’occasione." 

ste.fe.

ASCOLTA L'AUDIO