Luned́ 15 Luglio23:21:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Promise "miracolosa" moltiplicazione di banconote: ristoratore truffato per oltre 10mila euro

L'imprenditore, in un momento in cui i conti del locale non erano particolarmente floridi, ci crede e sborsa 10.500 euro in due tranche

Cronaca Rimini | 07:14 - 10 Febbraio 2019 Scambio soldi Scambio soldi.

Convinse un ristoratore cinese a prestarsi a un rituale per moltiplicare le banconote. Con questo raggiro gli avrebbe portato via 10500 euro: un 37enne del Camerun è così finito a processo per truffa a Rimini, per fatti risalenti al dicembre 2013. Nell'udienza del 4 febbraio ha preso parola proprio la persona offesa del reato, che ha ricostruito la vicenda. La truffa si sviluppò in due momenti diversi. Il 37enne si presentò al ristorante cinese, sito in un comune della costa riminese, convincendo il titolare - in un momento in cui i conti del locale non erano particolarmente floridi - a utilizzare del denaro per uno speciale rituale: 6000 euro accartocciati nella carta stagnola che si sarebbero moltiplicati grazie all'uso di uno speciale liquido e di una polverina. Il padrone del denaro doveva solo lasciare i soldi nella carta stagnola per un certo periodo di tempo, senza toccare nulla. Tutta la procedura fu eseguita scrupolosamente nella cantina del ristorante e fu ripetuta una seconda volta, da parte di un altro cittadino africano, mai identificato, che si fece dare altri 4500 euro. Passati dei giorni, il ristoratore comprese di essere stato truffato. L'imputato e il complice avevano sostituito gli involucri di carta stagnola, mettendone altri che erano riempiti di carta, portando via il denaro. All'imprenditore non rimase altro che fare denuncia. Il processo proseguirà in estate (l'imputato è difeso dagli avvocati Gianluca Sardella e Michela Tonti), con l'audizione di altri testimoni della pubblica accusa.