Mercoledý 20 Marzo19:36:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, La Fiorita batte il Tre Fiori e vola a +10, tra Domagnano e Folgore è 2-2

La Libertas batte il Murata 3-1, pareggio tra Fiorentino e Pennarossa: 1-1

Sport Repubblica San Marino | 21:13 - 03 Febbraio 2019 La Fiorita è un rullo compressore La Fiorita è un rullo compressore.

Anche il Tre Fiori, capofila delle inseguitrici, finisce nel novero delle squadre piegate dalla capolista Fiorita in questo girone d’andata. La squadra di Mularoni resta a punteggio pieno (sette vittorie su sette) grazie al netto 4-1 rifilato ai gialloblù di Cecchetti, costretti anche a giocare per quasi un’ora di gioco in inferiorità numerica a causa del rosso diretto comminato a Nicolas Castro al 36’ del primo tempo. Ma è anche vero che a quel punto della sfida la squadra di Montegiardino aveva già preso il largo grazie ai centri di Righini, Amati e Hirsch. Rimasto in dieci, il Tre Fiori trova la forza di reagire e al 40’ va in rete con Compagno, al suo 14° centro in campionato (su 14 gare). Ma La Fiorita non vacilla e anzi nel secondo tempo trova di nuovo la via del gol con Di Maio, mettendo definitivamente in cassaforte i tre punti. 

Tre Fiori che scivola inesorabilmente a -10 dalla vetta ma che mantiene almeno la piazza d’onore, perché nel contempo il Fiorentino non riesce ad avere ragione del Pennarossa. Anzi ai ragazzi di Campo servono i minuti finali per rimettere in piedi una sfida che stava prendendo la direzione di Chiesanuova per effetto della rete di Colagiovanni, in gol al 6’ della ripresa. È il solito Jaupi a levare le castagne dal fuoco ai rossoblù, sempre terzi e adesso ad una sola lunghezza di ritardo dai cugini gialloblù. 

Resta alle loro spalle la Folgore, che contro il Domagnano passa prima in vantaggio e poi si ritrova costretta a rincorrere dopo il provvisorio ribaltone giallorosso. Semeraro firma l’1-0 giallorossonero al 18’, ma Bianchini e Angelini riescono a rovesciare il punteggio prima del duplice fischio. Al rientro dagli spogliatoi, però, Badalassi spegne subito l’entusiasmo giallorosso, firmando un 2-2 che resterà invariato fino al duplice fischio. Ancora una volta, niente primo successo nel Q1 per il Domagnano, che resta fanalino di coda del raggruppamento a -5 dalla zona play-off. 

Sale invece la Libertas, che per effetto della vittoria sul Murata scavalca in classifica proprio i bianconeri di Gori (oggi squalificato) e aggancia la Folgore. Murata che però trova per primo la via del gol grazie a Diedhiou, ma che viene recuperato in coda al primo tempo per effetto della rete di Golinucci. L’1-1 resiste fino ai minuti finali, quando Morelli (88’) e Gravina (90+1’) firmano un uno-due letale per i bianconeri e assolutamente benefico per i granata.