Marted 26 Marzo16:08:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ivan Graziani, 25 anni fa l'ultima apparizione a Sanremo. La vera storia di Maledette Malelingue

L'amicizia con il conduttore Pippo Baudo, che una sera a Pescara cantò sul lungomare: 'evviva Novafeltria!'

Attualità Novafeltria | 09:18 - 03 Febbraio 2019 Ivan Graziani al festival di Sanremo dl 1994 Ivan Graziani al festival di Sanremo dl 1994.

A Febbraio torna a Sanremo l'appuntamento con il festival della musica italiana. Venticinque anni fa (23-26 febbraio 1994)il palco dell'Ariston ospitò l'ultima partecipazione dell'indimenticato cantautore abruzzese, novafeltriese d'adozione, Ivan Graziani, che si classificò settimo con "Maledette malelingue". Il brano raccontava la storia d'amore tra la quindicenne Federica e un uomo "maturo, si dice sposato, tanto più grande di lei", una storia d'amore infelice proprio a causa delle malelingue, i compaesani indignati e moralisti che fecero di tutto per separare i due amanti. Ma "Maledette malelingue" è ispirata a una storia vera? "Certamente, Ivan ha sempre scritto canzoni ispirandosi a storie vere e rielaborate", spiega Anna Bischi, vedova Graziani. Il brano nacque dall'incontro causale di Ivan con un noto pittore che aveva conosciuto a Urbino e che da Roma si era trasferito in un paese dell'Abruzzo. "Lui disse a Ivan che ancora dipingeva, ma si lamentò delle troppe chiacchiere del paese, a causa della giovane modella che frequentava il suo studio per farsi ritrarre dal pittore". 

L'INVITO DI PIPPO BAUDO. "Maledette malelingue" fu dunque scelto dalla casa discografica di Graziani per partecipare al Festival. Il cantautore abruzzese vi aveva partecipato solo nel 1985, con "Franca ti amo". "Tutto sommato ne aveva avuto abbastanza dopo quella partecipazione, la sua canzone non si era piazzata bene - racconta Anna Bischi - però Pippo Baudo (che quell'anno fu direttore artistico, n.d.r.) lo voleva fortemente e alla fine Ivan decise di raccogliere l'invito". Il Festival fu vinto da Aleandro Baldi davanti a Giorgio Faletti, in gara con la commovente "Signor tenente" e alla giovane Laura Pausini. Graziani arrivò settimo: "Ivan fu contento del risultato finale, certo eravamo stati più in alto in classifica, eravamo secondi, il voto da casa ha poi cambiato a classifica". Graziani all'Ariston di Sanremo, per il Festival, si è esibito solo due volte: "Non era sanremese, era un cantautore indomito, non amava regole e classifiche". Ma era fortissimo il legame con Pippo Baudo: "Era una persona eccezionale, molto legato ad Ivan ed eravamo spesso a cena insieme". Una sera, a Pescara, Pippo Baudo chiese ai coniugi Graziani di Novafeltria, il paese del Montefeltro (all'epoca in Provincia di Pesaro) nel quale erano andati a vivere negli anni '80, lasciando l'Abruzzo. "Un paesino molto bello e tranquillo", disse la sig.ra Graziani. A quel punto Pippo Baudo la prese a braccetto e inizio a canticchiare, sul lungomare di Pescara, "Evviva Novafeltria!".