Sabato 20 Aprile02:54:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, nemmeno il Cosmos ferma la capolista: il Tre Penne vince 2-0 con reti di Gai e Palazzi

Il Faetano ha battuto il San Giovanni. Pareggio 2-2 tra Cailungo e Juvenes. Domenica le altre parttite

Sport Repubblica San Marino | 20:15 - 02 Febbraio 2019 Calcio RSM, nemmeno il Cosmos ferma la capolista: il Tre Penne vince 2-0 con reti di Gai e Palazzi

Il Tre Penne fa sua anche l’ultima gara del girone di andata aumentando a sette lunghezze il proprio divario sulla concorrenza, ora capeggiata dalla sola Juvenes-Dogana. A Montecchio la capolista incontrava il Cosmos, reduce da tre vittorie di fila (tutte per 1-0) e alla vigilia del match appaiato in seconda posizione con la Juvenes, che peraltro troverà sulla sua strada nel prossimo turno.. L’occasione di ridurre il ritardo dalla vetta era ghiotta per i gialloverdi di Crescentini, che però nulla hanno potuto contro la dominatrice della prima metà della Seconda Fase, capace di portare a casa il sesto successo su sei grazie ai centri – giunti in coda al match – di Nicola Gai e Mirko Palazzi.

Ringrazia sentitamente il Faetano, che per effetto della vittoria di misura sul San Giovanni aggancia proprio il Cosmos a quota 10 punti, uno in meno della Juvenes. A regalare il terzo successo nel Q2 alla formazione gialloblù – che non vinceva dalla gara con la Virtus, datata 9 dicembre – è Eric Fedeli, a segno su rigore poco prima del quarto d’ora di gioco. L’1-0 resisterà fino al termine della partita, nonostante al 68’ Pioli lasci il Faetano in dieci uomini per doppia ammonizione.

San Giovanni sempre in penultima posizione alle spalle del Cailungo, che al rientro dal turno di riposo impatta 2-2 con una Juvenes messa sotto di due reti nel primo tempo ma poi capace di recuperare tutto lo svantaggio e alla fine di portare a casa un punto che le vale la seconda posizione in solitaria. I rossoverdi di Borgo Maggiore approcciano forte la gara sbloccando il risultato al 4’ con Pietro Semprini e portandosi sul 2-0 nel recupero di frazione con Andreas Bucci. La Juvenes, però, trova la giusta reazione dimezzando lo scarto al 70’ con Sako (primo gol con la casacca biancorossazzurra per lui), prima che Angelelli – al secondo centro in due gare – trovi il punto del definitivo 2-2 al 3’ di recupero di una sfida che la Juvenes stava disputando da qualche minuto in dieci uomini per l’espulsione del portiere Manzaroli.