Luned 18 Febbraio04:04:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tanti espulsi da Rimini dopo controlli, scattano otto arresti e numerose denunce

L'intensa attività della Polizia si è conclusa, all'alba di sabato, con la seconda fase dell’operazione "wanted"

Cronaca Rimini | 12:47 - 02 Febbraio 2019 Agente controlla prostituta Agente controlla prostituta.

Intensi controlli, nelle ultime ore, della Squadra Volante della Polizia di Rimini, assieme alle unità cinofile, sul territorio riminese e nelle strutture ricettive del territorio. Al termine delle attività sono stati 8 gli arresti eseguiti e 11 le denunce formalizzate. Oltre cento le persone controllate: tra queste un 28enne albanese, risultato irregolare sul territorio: accompagnato in Questura, lo straniero è stato denunciato e posto a disposizione dell’Ufficio di Immigrazione che ha subito attivato le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale. Il 28enne è stato rimpatriato in Albania. Sono stati espulsi dal territorio italiano anche un tunisino e un magrebino. Tre prostitute rumene, di età compresa tra 32 e 38 anni, sono state denunciate per inosservanza all'ordinanza sindacale antiprostituzione. Un 47enne sammarinese è stato invece arrestato a seguito dell'esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano. L'intensa attività della Polizia si è conclusa, all'alba di sabato, con la seconda fase dell’operazione “wanted”, volta alla ricerca di latitanti sul territorio: il nucleo specializzato nella ricerca dei ricercati della Squadra Mobile ha individuato e arrestato sei persone che dovevano scontare svariati anni di carcere, prevalentemente per reati contro il patrimonio, come il cittadino romeno arrestato a Londra con la collaborazione della polizia inglese: l’uomo deve scontare tre anni e sei mesi di reclusione per alcuni furti commessi proprio in provincia di Rimini.