Gioved 21 Febbraio00:00:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano, Associazione 58Boys e Claudio Giani premiati dal Comune

Culmine del cammino dell’Associazione è stato il momento inaugurale della "Casa di Marco Simoncelli"

Attualità Coriano | 14:57 - 30 Gennaio 2019 Il premio ritirato dallo storico presidente dell'Associazione 58Boys Aldo Vanni Il premio ritirato dallo storico presidente dell'Associazione 58Boys Aldo Vanni.

Menzioni speciali durante il Consiglio Comunale di martedì 29 gennaio 2018 all’Associazione 58Boys e a Claudio Giani, neo diacono della parrocchia di San Giovanni Battista di Cerasolo.
 
A nome dell’Associazione 58Boys ha ritirato il premio il presidente storico Aldo Vanni, che oltre a ribadire l’onore per la carica ricoperta ha sottolineato l’onere che tale carica comporta, specialmente nel caso di associazioni così attive nell’organizzare eventi della portata dei 7 motoraduni passati.
 
Ricordiamo che l’Associazione ha chiuso lo scorso 31 dicembre ritenendo raggiunti tutti gli obiettivi programmatici stabiliti al momento della sua fondazione.
 
Culmine del meraviglioso cammino dell’Associazione è stato il momento inaugurale della “Casa di Marco Simoncelli” avvenuta il 20 gennaio 2019, opera realizzata dalla Fondazione Marco Simoncelli con la quale l’Associazione 58Boys ha collaborato attivamente.
 
Gianluca Ugolini (Vicesindaco): “Siamo orgogliosi di come il territorio, grazie ai 58Boys, abbia dimostrato coesione e grandissime capacità. L’ enorme ed incessante lavoro svolto dai volontari dell’associazione è un patrimonio che ci auguriamo possa non andar perduto. I nostri complimenti sinceri e un grazie a tutti gli oltre 200 volontari che hanno dato il loro apporto in questi anni, a tutto il direttivo e al presidente Aldo Vanni”
 
Claudio Giano riceve la menzione in qualità di neo diacono permanente, servizio dedicato alla comunità di san Giovanni Battista di Cerasolo. Claudio Giani ha sottolineato come tale missione sia in realtà di tutta la sua famiglia, la Moglie Tiziana e i 3 figli.
Pur essendo un servizio nell’ambito parrocchiale e quindi legato all’attività della Chiesa, in realtà tale mandato è a vantaggio di tutta la Comunità, grazie al fatto, che come spesso accade nei piccoli centri,   è proprio la parrocchia che si fa centro di aggregazione e d’incontro di tutti. Ha consegnato la pergamena dai consiglieri comunali Gaia Cecilia Codecà e Stefano Aluigi rappresentanti della frazione di Cerasolo.
 
Domenica Spinelli (Sindaco): “Abbiamo voluto unire, in questa serata, i 2 conferimenti per sottolineare l’importanza che il volontariato ha per il bene di tutto il territorio nelle forme e nei modi più diversi. Ognuno, pur nelle diversità dei ruoli, delle passioni o delle vocazioni, se si dedica agli altri con sincerità e gratitudine può lasciare segni tangibili ed indelebili nella società. ”