Giovedý 21 Febbraio00:02:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Picchia padre e figlio, arrestato un 49enne incubo di un condominio Acer di Riccione

Da anni i vicini di casa erano oggetto del suo comportamento aggressivo. Il precedente del padre

ASCOLTA L'AUDIO
Cronaca Riccione | 12:22 - 30 Gennaio 2019 Luogotenente Mario Cacace comandante stazione di Riccione e Capitano dei Carabinieri Califano Luogotenente Mario Cacace comandante stazione di Riccione e Capitano dei Carabinieri Califano.

 
Un uomo di 49 anni è stato arrestato dai carabinieri di Riccione per lesioni, atti persecutori e danneggiamento. Era diventato da tempo l’incubo delle famiglie che abitano in un condominio Acer nella Perla Verde alcune della quali nel recente passato sono state costrette a trasferirsi perché lì la vita era diventata infernale tra continue minacce. E proprio lì il padre dell’arrestato qualche anno fa colpì con un martello un uomo venendo arrestato per tentato omicidio.
I motivi per i comportamenti aggressivi dell’uomo, che in casa la faceva da padrone con la madre e la sorella, erano i più futili. L’episodio più grave ha coinvolto come vittima una famiglia che abitava al piano di sopra e ormai viveva nel terrore. Prima un portone danneggiato, poi le minacce, gli insulti e le aggressioni fisiche. Il figlio minore ha riportato la frattura di una mano e del polso con 30 giorni di prognosi, il padre – sotto gli occhi del figlio -  si è preso un cazzotto in pieno volto che gli ha procurato l’uscita di sangue dal naso.

ASCOLTA L'AUDIO