Giovedý 28 Gennaio10:43:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Stefano Accorsi giovedì mattina incontrerà 400 studenti di Riccione

In scena con "Giocando con Orlando" sarà all'auditorium del Liceo Volta Fellini

Attualità Rimini | 11:53 - 30 Gennaio 2019 Stefano Accorsi foto di Filippo Mangini Stefano Accorsi foto di Filippo Mangini.

Giornate di successi per Stefano Accorsi, che in questi giorni è a Riccione con lo spettacolo Giocando con Orlando, libero adattamento dall’Orlando furioso di Ludovico Ariosto, a cura di Marco Baliani, con scenografie di Mimmo Paladino. Lo spettacolo è andato in scena mercoledì allo Spazio Tondelli e verrà replicato anche giovedì sera (ore 21, ingresso 20 €).

Sul palco Accorsi è protagonista assoluto. “Trasferire l’Orlando furioso in una presenza teatrale è impresa degna di cavalieri erranti, anzi narranti” dice il regista Baliani. “Accorsi veste i panni di un simile cavaliere e si cimenta con l’opera ariostesca cavalcando il tema oneroso dell’amore e delle sue declinazioni, amore perso sfortunato vincente doloroso sofferente sacrificale gioioso e di certo anche furioso. Monologando, narrando, digressionando, le rime ottave del grande poeta risuoneranno in sempre nuove sorprese, in voci all’ascolto inaspettate, in suoni all’orecchio stupiti.”

Ma la due-giorni riccionese vivrà una tappa altrettanto importante all’auditorium del Liceo Volta-Fellini, dove giovedì mattina, dalle 12 alle 13, Accorsi sarà protagonista di un incontro con circa 400 studenti, soprattutto delle classi quarte. Tema dell’incontro sarà ovviamente il capolavoro letterario di Ludovico Ariosto e la sua originale, giullaresca, trasposizione teatrale a opera del trio Baliani-Accorsi-Paladino. L’intervista sarà condotta da Simone Bruscia e Valentina Luca (Riccione Teatro), ma con l’attore emiliano dialogheranno anche quindici studenti che mercoledì sera sono stati invitati allo Spazio Tondelli per assistere alla prima replica dello spettacolo.

Organizzato dall’associazione Riccione Teatro e dal Comune di Riccione, con la collaborazione del preside Paride Principi, e con il coordinamento dei professori Paolo Piantieri e Ileana Belluzzi, l’incontro è solo l’ultima di una serie di collaborazioni tra gli operatori culturali riccionesi e il Liceo Volta-Fellini. Da ricordare, in particolare, l’esperimento simile svolto meno di un anno fa, quando gli studenti incontrarono un altro interprete di valore internazionale, Elio Germano, nei giorni della sua presenza allo Spazio Tondelli per la prima dello spettacolo La mia battaglia.

< Articolo precedente Articolo successivo >