Mercoledý 20 Febbraio17:37:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Carceri, sciopero dipendenti mense anche ai 'Casetti' di Rimini

Si contesta il ritardo nel pagamento degli stipendi

Attualità Rimini | 16:31 - 29 Gennaio 2019 Cella del carcere, foto di repertorio Cella del carcere, foto di repertorio.

Giornata di sciopero, oggi (martedì 29 gennaio), in sette carceri dell'Emilia-Romagna per i dipendenti occupati, tramite Food&Facility, nell'appalto per la fornitura dei servizi mensa. L'agitazione - spiegano in una nota la Filcams-Cgil, la Fisascat-Cisl e Uitucs-Uil dell'Emilia-Romagna - è stata indetta "per dire basta ai continui ritardi nel pagamento degli stipendi". In particolare, viene osservato, "a Bologna, Parma, Modena, Reggio Emilia e Rimini la mensa è chiusa e buona anche l'adesione a Piacenza e Ferrara". Secondo i sindacati, "il ministero della Giustizia continua da anni ad appaltare il servizio di ristorazione delle guardie penitenziarie delle carceri ad aziende che manifestano come tratto comune, almeno in Emilia-Romagna, la mancata erogazione degli stipendi ai lavoratori". Nel dettaglio, i lavoratori delle case circondariali sono "in attesa del pagamento della mensilità di dicembre e di una parte della tredicesima dalle ditte che gestiscono l'appalto: Consorzio Unilabor e Food & Facility". Nell'invitare il ministero della Giustizia "a fornire un'immediata risposta - concludono le organizzazioni sindacali - pensiamo che questa situazione non sia più tollerabile: chiediamo l'immediata erogazione delle retribuzioni mancanti e la certezza nel pagamento degli stipendi".