Venerd́ 22 Febbraio18:39:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: sul neutro di Savignano Pietracuta show, poker al Reno

Segnano Fabio Ramon Tomassini, Davide Fabbri, Tadzhybayev e il solito Fratti

Sport Savignano sul rubicone | 18:02 - 27 Gennaio 2019 Fabio Ramon Tomassini attaccante del Pietracuta Fabio Ramon Tomassini attaccante del Pietracuta.

PIETRACUTA: Leardini, Mularoni, Moretti, Tosi, Masini, El Haloui (80’ Pavani), Tadzhybayev (72’ Tani), Golinucci (77 Fabbri F.), Fratti, Fabbri D. (84’ Gessaroli), Tomassini F.R. 

A disp. Balducci, Giovanetti, Alessandrini, Tomassini D. All. Fregnani.

RENO: Stella, Cardona, Giorgini (80’ Calderoni), Cassani, Baldi, Rossi, Taddei (61’ Bottini), Esposito (46’ Cacchi), Bandini, Carioli (71’ Acunzo), Alberani. 

A disp. Lami, Buonavoglia, Rava, Bertilotti, Sow. All. Ragazzini.

ARBITRO: Sintini di Cesena.

RETI: 36' Tomassini F.R., 56' Fabbri D., 60' rig. Tadzhybayev, 86' Fratti.

NOTE: ammoniti Golinucci, Cardona, Cariola, Cacchi.


Sul sintetico di Savignano al Rubicone il Pietracuta conferma l’attuale stato di forma, superando il quotato Reno con un perentorio quattro a zero. Il libeccio radente spira per tutta la gara ma a soffrirne sono solo gli ospiti, poveri di idee e di mordente. Gli uomini di Fregnani al contrario aggrediscono la partita con decisione, anche nella prima frazione giocata contro vento e contro sole. La prima chance per rendersi pericolosi è però ad appannaggio degli ospiti che al 4’ usufruiscono di un calcio piazzato dal limite: Carioli calcia a giro, con la palla deviata dalla barriera e da Leardini che si stampa sulla traversa. Due minuti più tardi Fratti si gira al limite dell’area e calcia di sinistro, di poco alto. Lo stesso Fratti calcia di precisione una punizione dal limite al 25’ scavalcando la barriera ma Stella intuisce la direzione della palla e para. Ancora il Pietracuta vicino al gol un minuto più tardi: Tadzhybayev si accentra lungo la linea di fondo e crossa per l’accorrente Tomassini che di testa sfiora il montante alla sinistra di Stella. Il vantaggio arriva al 36’ quando Mularoni esce palla al piede dalla propria metà campo e serve lungo la fascia Fratti che raggiunge il fondo e crossa al centro dell’area dove Tomassini in spaccata supera Stella. La ripresa è un autentico assedio. Il Pietracuta, questa volta con il vento a favore, chiude letteralmente il Reno nella propria metà campo. Il raddoppio dei rossoblu giunge al 56’: Davide Fabbri sfrutta al meglio uno scambio tra Tadzhybayev e Tomassini, superando Stella con un sinistro angolato. Sono passati appena quattro minuti quando, su di un lungo rilancio di Leardini, Tadzhybayev d’astuzia anticipa in area Cardona che lo spinge da dietro. Per Sintini ci sono gli estremi per concedere il calcio di rigore che lo stesso Tadzhybayev trasforma con freddezza. All’appello manca la marcatura del capitano Fratti che arriva all’86’, al termine di un’azione personale che il bomber pietracutese conclude con un destro angolato sul quale Stella nulla può.