Sabato 21 Settembre09:45:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat: la capolista Verucchio indenne a Riccione (1-1)

Alla rete di B.Ndao risponde Dragoni, due reti in due gare per il neo acquisto rosanero

Sport Riccione | 16:37 - 27 Gennaio 2019 Una formazione del Riccione 18-19 Una formazione del Riccione 18-19.

RICCIONE: Tacchi, Pivi, Cavoli, Bolzonetti, Musabelliu, Ndao S., Ndao B (38’st Palumbo)., Dieng, Galesi (25’st Facchini), Tolomeo (44’st Bontempi), Siuni (38’st Olivieri). 

A disp.: Gueye, Casadio, Volpato, Diagne, Kone. All.: Angeloni

VERUCCHIO: Maggioli, Colonna R., Schipano (40’st Ugolini), Tentoni, Colonna G., Radu (21’st Semprini), Bruma (48’st Girometti), Genghini, Dragoni, Tellinai (38’st Kabbori), Michilli. 

A disp.: Palmieri, Fabbri, Clementi, Muccioli. All.: Nicolini

ARBITRO: Benini di Forlì 

RETI: 18’pt Ndao B., 22’st Dragoni 

NOTE: ammoniti Tentoni, Ndao S., Bolzonetti. Espulso Semprini. Angoli 6-6.

Finisce in parità lo scontro diretto del “Nicoletti” tra Riccione e Verucchio, con il distacco tra le due squadre che rimane di quattro punti a favore dei verucchiesi. Primi minuti di partita equilibrati, con entrambe le squadre capaci di arrivare nell’area avversaria ma senza riuscire a concludere in maniera pericolosa. Al 18’ però ecco cambiare il parziale: Dieng (nuovo arrivato) se ne va sulla destra e pennella rasoterra sul secondo palo per Birane Ndao, che appoggia in rete da pochi passi. Gli ospiti accusano il colpo e rischiano il 2-0 al 32’, quando solo una carambola evita alla punizione da destra di Bolzonetti di finire in porta. La riposta del Verucchio arriva però al 39’ quando Bruma arriva a tu per tu con Tacchi e, complice anche l’interferenza di un difensore, calcia a pochi centimetri dal palo. Al 41’ Riccione ancora vicino al raddoppio, con Maggioli molto bravo a rispondere alla conclusione di Siuni da azione d’angolo. Si passa così alla ripresa dove occorre attendere cinque minuti per il primo brivido, con Tacchi che respinge la punizione dal limite di Tellinai. Al minuto undici prima sortita riccionese, con Ndao B. che incrocia con il sinistro dal limite e manca di poco la porta, mentre quattro minuti dopo Bruma non riesce ad approfittare di un errore di Tacchi mancando l’appuntamento con il pallone. È il preludio al pareggio che arriva al 22’: cross con il contagiri da destra, Dragoni è solo sul secondo palo e mette in rete di testa Partita a questo punto aperta a ogni risultato, con Bruma che al 34’ tocca male in mischia e manda alto su calcio d’angolo. Quattro minuti dopo ancora Bruma pericoloso, ma il suo tiro dal lato sinistro dell’area si infrange sull’esterno della rete. E’ l’ultima emozione del match, che termina giustamente in pareggio.