Sabato 20 Luglio07:54:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, i Titans chiamati alla riscossa: sabato ospitano Tolentino senza Macina

Il capitano ko a causa dell'influenza. Coach Padovano chiede grande difesa e attenzione

Sport Repubblica San Marino | 17:50 - 25 Gennaio 2019 I Titans sabato alle ore 18 ospitano il temibile Tolentino I Titans sabato alle ore 18 ospitano il temibile Tolentino.

Tornano al Multieventi, i Titans, e sabato 26 l’avversario di turno sarà Tolentino. Alle 18 verrà alzata la palla a due di un match importante sotto tanti punti di vista. Innanzitutto, andrà testata la capacità di reazione dei sammarinesi dopo un finale emotivamente per niente facile come quello di una settimana fa. Poi occhio all’avversario, una squadra di buonissimo livello che all’andata mise in difficoltà i i Titans e sul parquet amico s’impose 75-68. Di quei 68 punti, quasi un terzo (22) furono messi a segno dal capitano, Davide Macina, che però domani non ci sarà per una forma influenzale.

“Piove sul bagnato – commenta coach Massimo Padovano -. Per noi è una perdita notevole, ma speriamo che tutti i ragazzi facciano un passo avanti per sopperire alla sua assenza. Dave quest’anno ha avuto un rendimento sempre molto costante, si prende tante responsabilità e produce tanto per la squadra. Dovremo salire ancora di un gradino e fare il meglio possibile”.

Per il resto come sta la squadra?

“Bene, il lavoro prosegue con un buon ritmo. Sottolineo ancora che la squadra ha accettato di svolgere un allenamento in più, segno che da parte dei ragazzi c’è grande volontà di cavarsi fuori da questa situazione di classifica”

In campo a Todi si sono visti dei buoni Titans…

“Secondo me è stata la nostra miglior partita in assoluto per concentrazione, continuità nelle scelte e tanti altri fattori. Abbiamo tenuto a 70 il miglior attacco del campionato e questo vuol dire sicuramente qualcosa. Ottima difesa e grande attenzione, bisogna continuare così”

Come valuti Tolentino?

“Una buona squadra, tanto è vero che hanno battuto niente meno che Assisi. Hanno un centro importante come Karpuk e un paio di piccoli come Quercia e Tombolini che insieme producono più di 30 punti a partita. Un gruppo solido e molto attento anche difensivamente. Noi dovremo dare tutto quello che abbiamo in corpo per superare l’ostacolo”.