Venerd 18 Ottobre07:12:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, il Bellaria sabato a Pianoro: vincere per consolidare il primato

Il play classe 2000 Jacopo Malatesta: "Giocare con Foiera e Tassinari è un’esperienza fantastica"

Sport Bellaria Igea Marina | 17:37 - 25 Gennaio 2019 Il playmaker del Bellaria Basket Jacopo Malatesta (Foto Alfio Sgroi) Il playmaker del Bellaria Basket Jacopo Malatesta (Foto Alfio Sgroi).

Non ha intenzione di frenare la sua corsa il Bellaria Basket, impegnato sabato alle 18.30 in quel di Pianoro in un match tutt’altro che semplice, con i padroni di casa reduci da una sconfitta di un solo punto in quel di Sant’Agata. I biancoblu sono a caccia di punti per mantenere il primato in classifica, mentre dall’altra parte i bolognesi vogliono allontanarsi dalla zona pericolosa: all’andata Tassinari e compagni prevalsero 83-77. 
Non farà mancare il suo supporto anche sabato il playmaker classe 2000 Jacopo Malatesta (foto Alfio Sgroi): “Stiamo disputando un’ottima stagione - spiega il bellariese - ma il campionato è ancora davvero lungo, e per noi ogni partita deve essere come una finale. Veniamo da una vittoria molto importante e sudata in casa contro Castiglione Murri, che ci ha concesso di allungare sul +4 in classifica nei confronti delle inseguitrici Argenta, Forlimpopoli e Ferrara. Questi due punti ci hanno permesso di continuare la nostra striscia di vittorie, arrivata a quota 7. Dobbiamo comunque continuare a lavorare duro fino alla fine del campionato, come si suol dire ‘testa bassa e pedalare’. Quest’anno siamo un gruppo molto unito, sia fuori che dentro al campo e per un ragazzo della mia età è un’esperienza unica giocare con gente più grande di me che è scesa in campo ai massimi livelli. Per me giocare con Foiera e Tassinari è un’esperienza fantastica. Io essendo a Bellaria da due anni ho avuto la fortuna essere in squadra con Angeli, Tassinari, Foiera e Scarone e di avere quest’anno un coach come Gibo che mi dà una gran fiducia e mi stimola in ogni allenamento per migliorare sempre di più. Sto crescendo molto sia a livello tecnico, allenandomi duramente quasi tutti i giorni e così ho molti margini miglioramento: spero che alla fine riuscirò a guadagnare sempre più spazio e a dimostrare le mie capacità. La prossima partita sarà fondamentale vincerla e dovremo partire subito forte come abbiamo fatto nell’ultimo match contro Castiglione Murri, ci servirà quindi una difesa attenta mantenendo alta l’intensità per poi pensare all’attacco”.