Domenica 18 Agosto11:14:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ubriaco vuole bere ancora, la barista si rifiuta: lui le strappa la maglietta e la colpisce al volto

Arrestato un 48enne bergamasco residente a Rimini, gli agenti sono intervenuti in un bar di via XXIII Settembre

Cronaca Rimini | 13:58 - 22 Gennaio 2019 Intervento agenti polizia di Rimini Intervento agenti polizia di Rimini.

Entra in un bar visibilmente ubriaco, ordina da bere più volte, ma, al rifiuto della barista, dà in escandescenze, la offende e la minaccia, poi se la prende anche con i poliziotti, intervenuti per placarlo. Finisce in manette per resistenza a Pubblico Ufficiale, denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità e sanzionato per ubriachezza  molesta un 48enne, bergamasco e residente a Rimini. La Volante è stata avvertita verso le 15 di lunedì, precipitandosi nell’esercizio di via XXIII Settembre, a Rimini. Al loro arrivo agli agenti era stato raccontando che l’uomo stava infastidendo anche i clienti da almeno 15 minuti. Alla richiesta dei documenti, l’uomo si è rifiutato per ben due volte di esibirli, mostrando aria di sfida. Non con poca fatica è stato fatto salire sulla volante e condotto in Questura. Durante l’operazione ha più volte cercato di divincolarsi con calci e pugni, proferendo offese e minacce: "Io vi sparo a voi e ai vostri figli, vi ammazzo a tutti quanti”. La titolare del bar ha riferito che l’uomo, fatto allontanare una prima volta, nel tentativo di rientrare nel locale l’aveva spintonata, strattonata e le aveva strappato la maglietta. Bloccato è stato tratto in arresto.