Venerd́ 22 Febbraio18:50:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: case popolari ma redditi da ricchi, arriva la Finanza

Undici persone nei guai, devono rispondere di "indebita percezione di erogazioni a danno del Bilancio pubblico"

Attualità Rimini | 12:33 - 21 Gennaio 2019 Guardia di Finanza di Rimini Guardia di Finanza di Rimini.

La Guardia di Finanza ha rintracciato e denunciato 5 persone beneficiarie di alloggi Acer a Rimini. Altre 6 persone sono state multate per 56.884 euro. Devono rispondere di “indebita percezione di erogazioni a danno del Bilancio pubblico”. In pratica i coinvolti avrebbero dichiarato un reddito anomalo dal 2012 al 2016 dato anche da consistenti patrimoni immobiliari che non darebbero diritto all’assegnazione di alloggio popolare. L’operazione “Free House” ha fatto rilevare che dal 2013 al 2017 a fronte di un ammontare pari ad € 173.652 euro di canoni di locazione che dovevano essere corrisposti ad Acer - i beneficiari hanno corrisposto solo € 100.839,  facendo così registrare un illecito risparmio ed un corrispondente mancato introito per circa 73mila euro. In sostanza sono risultati titolari di patrimoni per circa un milione e 800mila euro, mentre hanno attestato in totale solo circa 15mila euro. La Finanza ha effettuato un sequestro preventivo di 39.312 euro a carico dei 5 indagati.