Venerd́ 24 Maggio00:27:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, il Tre Fiori ancora senza vittoria. La Fiorita è sempre più in fuga

Il Murata ha battuto il Pennarossa 1-0, Domagnano a punto: 2-2 con la Libertas

Sport Repubblica San Marino | 20:06 - 19 Gennaio 2019 Il Tre Fiori rimanda l'appuntamento con la vittoria Il Tre Fiori rimanda l'appuntamento con la vittoria.

Il Tre Fiori allunga a tre la striscia di gare consecutive senza vittoria, con i sentiti ringraziamenti de La Fiorita, che invece continua imperterrita a macinare punti e grazie alla quinta vittoria su cinque gare allunga a +7 sul gruppo delle inseguitrici, capeggiate proprio dai gialloblù di Cecchetti i tandem con i “cugini” del Fiorentino.  
 
Dopo due pareggi di fila – con Libertas e Fiorentino - in casa Tre Fiori arriva la prima sconfitta nella Seconda Fase. Indigesta, per i gialloblù, una Folgore che firma la seconda vittoria nel Q1 e sale a 7 punti in classifica, uno in meno rispetto alla coppia formata dalle due formazioni di Fiorentino. Il grosso del 3-0 finale viene scritto nel primo tempo, quando Lorenzo Dormi e Marco Bernardi costruiscono a stretto giro il doppio vantaggio giallorossonero. La reazione del Tre Fiori non arriva, mentre la Folgore arrotonda ulteriormente il risultato grazie a Imre Badalassi, a segno all’ora di gioco e ora a quota 8 centri nella classifica dei bomber di campionato.
 
Dello scivolone del Tre Fiori trae massimo vantaggio, come detto, La Fiorita, che contro l’altra squadra di Fiorentino centra la quinta vittoria su cinque gare allungando ulteriormente in vetta al girone. Il 2-0 ai danni del Fiorentino, che sino ad oggi era imbattuto nella Seconda Fase, viene costruito con un gol per tempo: è Marco Gasperoni a sbloccare l’incontro nei minuti finali della prima frazione, mentre il sigillo finale sul successo della squadra di Mularoni lo imprime Luca Righini poco oltre la mezz’ora della ripresa.
 
Dopo la scalata dell’ultimo turno perde un paio di posizioni la Libertas, che impatta 2-2 con il Domagnano. In casa giallorossa il risultato porta in dote il primo punto nel Q1, ma per Protti e i suoi ragazzi, tenuto conto dell’andamento dell’incontro, si tratta di un punto dal retrogusto amaro. In effetti il Domagnano aveva chiuso la prima frazione sul doppio vantaggio, effetto delle marcature ravvicinate di Alessandro Bianchini e di Nicolò Angelini. La Libertas, però, si riorganizza e nel secondo tempo rimette a posto le cose: prima dimezzando lo svantaggio con Mattia Lualdi e poi annullandolo completamente – e definitivamente - con Giorgio Mariotti.
 
Domagnano che resta in coda al raggruppamento ma che ora vede leggermente più da vicino il Pennarossa, sconfitto di misura dal Murata. A regalare i tre punti – e la seconda vittoria nel Q1 – alla formazione allenata da Massimo Gori è Herve Diedhiou, a segno al 35’ del primo tempo. Grazie a questo successo i bianconeri salgono a 7 punti in classifica e restano a braccetto della Folgore, assieme alla quale scavalcano la Libertas e si rimettono alle calcagna della coppia Fiorentino-Tre Fiori, ora in vantaggio di un solo punto.