Marted́ 26 Marzo16:26:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Piove nel riminese, neve da 400 metri. L'esperto: "Prossima settimana ulteriore peggioramento"

Fase clou del maltempo tra il 23 e 25 gennaio. Neve su appennino e colline, per Rimini grande incertezza

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Rimini | 17:06 - 18 Gennaio 2019 Nel riquadro Pierluigi Randi Meteorologo Nel riquadro Pierluigi Randi Meteorologo.

Gennaio finora caratterizzato da tempo sostanzialmente stabile, ma da venerdì 18 gennaio la situazione è in radicale cambiamento, con una perturbazione atlantica che ha portato piogge sul territorio riminese. Il maltempo proseguirà anche sabato mattina, con quota neve sui 400-500 metri, e precipitazioni in esaurimento nel primo pomeriggio. Ci sarà ancora copertura nuvolosa, ma non precipitazioni. Nella settimana successiva è atteso un ulteriore peggioramento del tempo, in particolar modo tra mercoledì e venerdì: "precipitazioni più estesi e insistenti, al momento (per ciò che concerne il periodo tra il 23-25 gennaio) la neve sarà relegata all'Appennino e alle zone di collina, con piogge sulla costa, mentre lunedì e martedì ci sarà nuvolosità irregolare e qualche debole nevicata sull'Appennino", spiega l'esperto Pierluigi Randi (Meteocenter ed Emilia Romagna Meteo). La distanza temporale è ancora elevata per sciogliere la prognosi sulla fatidica domanda: "Neve a Rimini, sì o no?". Ad ogni modo  la settimana dal 21 al 27 gennaio sarà quindi caratterizzata da maltempo, neve e pioggia; non si può parlare di ondata di gelo (né tantomeno di "evento"), tuttavia le temperature infatti saranno di poco leggermente sotto la media e sarà un periodo caratterizzato da clima più freddo.

Ascolta Pierluigi Randi cliccando sul pulsante audio.

ASCOLTA L'AUDIO