Sabato 25 Maggio02:25:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Giovanni cambia volto grazie a finanziamenti regionali, ma Cattolica valuta ricorso al Tar

Oltre 700.000 euro dalla regione, investimento di 1 milione per la 'casa della cultura' e per riqualificare il centro urbano

Attualità San Giovanni in Marignano | 14:35 - 18 Gennaio 2019 Il sindaco di San Giovanni in Marignano Daniele Morelli Il sindaco di San Giovanni in Marignano Daniele Morelli.

Venerdì 11 Gennaio, presso la sala del consiglio comunale, l'amministrazione comunale di San Giovanni in Marignano ha presentato ad un’assemblea molto partecipata il progetto per la rigenerazione urbana, che prevede un intervento complessivo pari ad 1 milione di €, grazie al quale ha ottenuto un finanziamento regionale di € 700mila, ossia il 70 % della spesa complessiva dell’intero progetto, che permette al Comune di riqualificare completamente il centro storico. Ancora una volta si riconferma determinante per i Comuni avere una Regione attenta al recupero ed alla valorizzazione del suo territorio.

Il Sindaco Daniele Morelli e la Giunta hanno presentato il progetto, risultato vincitore del bando in attuazione della L.R. n. 24/2017 recante “Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio”, finalizzato a promuovere misure a supporto di strategie di rigenerazione urbana e territoriale.

Gli interventi progettati riguardano, in particolare, la riqualificazione delle aree attorno alla Biblioteca comunale, valorizzandone il circostante patrimonio verde, gli spazi tra la Biblioteca e la sede comunale, il collegamento tra Centro Giovani e via Fosso del Pallone e l’area a parcheggio retro ex sede, a completamento degli interventi inaugurati lo scorso giugno, oltre al recupero ed alla valorizzazione dell’area verde a lato del Teatro A. Massari, prevedendo anche il restauro della scalinata di accesso all’alveo del Ventena, in disuso da anni e con l’originaria funzione di scendere al fiume quando la zona era utilizzata come lavatoio comunale.  Centrale nel progetto è la creazione della “Casa della Cultura”, nella ex sede comunale di Piazza Silvagni, quale nuovo punto aggregativo del territorio, attraverso la creazione di nuovi spazi culturali, aule e laboratori per promuovere incontri ed incentivare l’affluenza di pubblico e visitatori. In questo modo si consolidano e creano spazi che rappresentano nuove opportunità anche per l’Associazionismo marignanese, molto attivo.  Il progetto prevede evidenti prospettive di rigenerazione urbana e territoriale, per orientare pratiche e modalità di intervento per la qualità urbana e la sostenibilità ambientale, migliorando la città in ambito urbanistico e riqualificando il verde urbano.

"L’obiettivo del progetto - spiega l'amministrazione comunale - è chiaramente quello di potenziare ancora di più il centro storico, a livello sia turistico che commerciale, attraverso la creazione e la rifunzionalizzazione di spazi interni ed esterni, nonché l’aumento dei percorsi accessibili e sicuri del centro per i pedoni, visitatori e cittadini.
Il quadro economico prevede anche risorse per il piano di valorizzazione commerciale, in quanto altro obiettivo dell’Amministrazione è quello di aumentare l’accessibilità al centro e creare un ecosistema florido per il mantenimento e l’insediamento delle attività economiche e commerciali".

Prosegue l'amministrazione comunale: "Il triennio 2015-2018 si è rivelato per San Giovanni un periodo fondamentale dal punto di vista del conseguimento di progetti economici e di ottenimento di finanziamenti pubblici: ciò è stato reso possibile grazie alla sostante collaborazione all’interno della Giunta Morelli, e all’apporto degli uffici comunali, che hanno lavorato in sinergia per immaginare e progettare la San Giovanni del futuro". 

RICORSO AL TAR DEL COMUNE DI CATTOLICA. Nel frattempo il Comune di Cattolica ha richiesto l’accesso agli atti per 5 dei progetti finanziati, tra cui quello marignanese, ipotizzando un eventuale ricorso al Tar sulla graduatoria. La graduatoria è atto tecnico dell’Amministrazione regionale, frutto dell’applicazione dei punteggi previsti dal bando. Il Comune di San Giovanni è sereno sulla regolarità della procedura, ma preoccupato che il ricorso rallenti, senza alcun vantaggio per Cattolica, la realizzazione dei lavori per San Giovanni.

IL COMMENTO DEL SINDACO. Il Sindaco Daniele Morelli "si dice orgoglioso di poter ultimare il primo mandato amministrativo con una mole di finanziamenti che arrivano circa a 10milioni di € nel triennio, grazie a scelte condivise e partecipate con la comunità. Questo progetto ed anche gli altri rappresentano un giusto riconoscimento alla strategia e alle scelte complessive di questa Amministrazione, costruite insieme con la comunità marignanese. Per questi validi motivi, il Sindaco confida pienamente nella collaborazione con le Amministrazioni locali".