Giovedý 23 Maggio17:43:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Rsm, tiene banco il big match tra Tre Fiore e Folgore: sabato ore 15

In calendario anche gli anticipi Domagnano-Libertas, Murata-Pennarossa, Fiorentino-La Fiorita

Sport Repubblica San Marino | 10:56 - 18 Gennaio 2019 Calcio Rsm, tiene banco il big match tra Tre Fiore e Folgore: sabato ore 15

Saranno le formazioni inserite nel Q1 ad aprire il secondo week-end di campionato aammarinese del 2019, con Tre Fiori-Folgore a tenere banco – quasi inevitabilmente – quale big match di giornata. A dispetto del duplice percorso d’alto profilo in questa regular season, entrambe devono riscattare un fine settimana – lo scorso – nel quale hanno mancato l’appuntamento con la vittoria in sfide nelle quali partivano quantomeno con i favori del pronostico. Il pareggio col Fiorentino da parte di Apezteguia e compagni (tra l’altro il cubano ha rimediato anche la prima espulsione a San Marino) ha permesso a La Fiorita di abbozzare una prima fuga e ipotizzare un nuovo allungo, mentre quello rimediato dalla Folgore con il Murata ha fatto scivolare i ragazzi di Lasagni al quinto posto – il penultimo tra quelli utili nel Q1 per accedere ai play-off –. Dovrà fare a meno dello squalificato Lessi, il tecnico ex Cosmos, che dovrà guardarsi anche dalle ambizioni di sorpasso del Pennarossa.

I biancorossi affronteranno il Murata, in un incontro che – classifica alla mano – nessuna delle due vuole pareggiare: le uniche defezioni sono nello scacchiere di Chiesanuova, con ben tre giocatori appiedati dal giudice sportivo; Per Denis Guerra ci sarà di che lavorare d’ingegno per sostituire Raffelli, Mariotti e Baldani – nell’attesa dei transfer per Martin ed Adami Martins.

Se sarà la volta buona per il Domagnano per muovere classifica e casella gol fatti in questa seconda fase, lo sapremo solo al termine dell’incontro con la Libertas: i granata – fortemente rivoluzionati dal mercato invernale – arrivano dal rotondo successo ai danni del Pennarossa e hanno messo nel mirino le posizioni di vertice, col secondo posto tornato a tiro. 

Già, perché Tre Fiori e Fiorentino sono appaiate a quota otto – quattro lunghezze in meno rispetto alla capolista La Fiorita –. Saranno proprio i campioni in carica la prossima avversaria del Fiorentino: gli uomini di Campo – ancora imbattuti in questa Seconda Fase – incroceranno la corazzata gialloblu, in grado sin qui di vincere tutti gli incontri con uno score alla voce gol fatti/gol subiti di 22/2. Un esame di maturità dei più complessi per il Fiorentino, che vuole dimostrare di potersi sedere al tavolo delle grandi e poter pensare di sognare in grande fin da subito.

Si accorcerà la distanza dalla vetta nel Q2, questo è certo: il Tre Penne capolista infatti osserva il turno di riposo, lasciando pista libera alle dirette contendenti per i due posti messi in palio nel raggruppamento di pertinenza. Sembra pressoché scontato che il club di Città vada ad occuparne uno al termine della regular season, così che la corsa al secondo posto diventa vitale – nonché avvincentissima –. Questo soprattutto per merito di Cailungo e Cosmos che, coi loro successi, hanno riaperto in toto la corsa alle spalle della squadra di Ceci.

Sono infatti appena tre i punti che separano le seconde dalla penultima, sei quelli che passano tra la Virtus finalino di coda e il più prossimo spot play-off. Tutte ancora in corsa, dunque, con piccole – pur sostanziali – differenze: ad esempio i neroverdi di Sperindio non possono più sbagliare, a partire dall’incontro di Fiorentino con il Cosmos – che di par suo vuole invece infilare un secondo successo, dopo quello preziosissimo ottenuto in extremis col Faetano –. Nelle fila della Virtus si rilevano le assenze di Santarini e Gega, mentre in casa gialloverde salta un turno per squalifica Canini.

Interessante l’avvicendamento domenicale tra Juvenes-Dogana e Faetano, attualmente appaiate al secondo posto nel Q2: un eventuale risultato di parità contribuirebbe a livellare la corsa play-off, detto che dovesse esserci una vincitrice sarebbe quella lanciata di diritto e con maggior convinzione alla post season.

Ipotesi a dir poco premature e che devono tenere in considerazione anche San Giovanni e Cailungo: i rossoneri sono pronti al debutto nel nuovo anno, avendo osservato il turno di riposo settimana scorsa, mentre i rossoverdi – dopo la pazzesca rimonta di Acquaviva – vogliono continuare a scalare la classifica verso il sogno play-off pur al netto di Michele Rossi, squalificato per il prossimo incontro.