Luned 22 Luglio08:00:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, il Gabicce Gradara affronta la Laurentina: vincere per consolidare il quinto posto

L'avversario è terzultimo in classifica, ma mister Papini ammonisce: 'Occhio, all'andata ci fece soffrire'

Sport Gabicce Mare | 10:35 - 18 Gennaio 2019 Il tecnico del Gabicce Gradara Mirco Papini si aspetta un'altra prova maiuscola dai suoi Il tecnico del Gabicce Gradara Mirco Papini si aspetta un'altra prova maiuscola dai suoi.

Il Gabicce Gradara viaggia col vento in poppa. E’ al quinto posto in classifica in solitudine, sta vivendo un momento di forma eccellente sotto il profilo fisico e mentale, in trasferta ha vinto quattro partite come il tris di squadre che lo precedono (Valfoglia, Barbara e Senigallia, meglio ha fatto solo l’Ancona con sei), ha la terza difesa del girone (11 gol subiti). Nel prossimo turno – sabato – al Magi (nove punti contro i 16 lontano da casa) arriva la Laurentina, è l’occasione per dare una ulteriore spallata alla classifica.
L’avversario è al penultimo posto con sei punti ottenuti tutti in casa (fuori sette sconfitte su sette), peggiore attacco (9 gol segnati), seconda peggiore difesa (29 reti subite) e peggiore differenza reti (-20). Occhio, però. Ad alzare la guardia è proprio il tecnico Mirco Papini.
“Ho ancora negli occhi la partita di andata, la Laurentina è stata l’unica squadra ad averci messo sotto di due reti e abbiamo faticato per rimettere in piedi la partita raccogliendo un punto sudato – è il pensiero del tecnico – . Sbagliammo l’atteggiamento, cosa che – lo abbiamo verificato a spese nostre altre volte – non ti puoi assolutamente permettere pena grossi guai. Se molli un attimo ti castigano”.
E’ successo anche contro l’Olimpia Marzocca?
“Fermo restando che l’Olimpia Marzocca ha qualità buone e non merita la classifica che si ritrova, le sue occasioni sono nate da nostre incertezze, sbavature che avremmo potuto pagare a caro prezzo. Cercheremo di far sempre meglio. Comunque, complessivamente devo elogiare la mia squadra per la prestazione su un campo difficile, seppure in sintetico, per le sue condizioni: la palla rimbalzava male. Abbiamo vinto nel recupero, ci abbiamo provato fino alla fine con uno schieramento assai offensivo nella ripresa e questo è un segnale positivo: significa che non molliamo mai”.
Cambiano adesso le prospettive di classifica?
“Condivido in tutto e per tutto quello che ha detto il nostro direttore sportivo Gabriele Magi. Pensiamo a consolidare la nostra posizione di classifica, cerchiamo di migliorarci partita dopo partita, di prendere sempre più consapevolezza delle nostre qualità ; mi piace guardare avanti, ma sono pure realista e so che qui se sbagli un paio di partite devi voltare lo sguardo alle tue spalle. Preferisco vivere alla giornata, allora, cercando di fare sempre il massimo, poi quando sarà il momento faremo una botta di conti e vedremo”.

Per la partita di sabato sono tutti disponibili a parte l’infortunato Marchetti. Recuperato Pratelli.