Giovedý 25 Aprile22:18:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Quasi 800 riminesi sorpresi a guidare con il telefono in mano nel 2018. Calano gli incidenti

Crescono del 15% le infrazioni rilevate dalla Polizia Stradale di Rimini

Cronaca Rimini | 15:28 - 17 Gennaio 2019 Automobilista alla guida con il telefono in mano (foto di repertorio) Automobilista alla guida con il telefono in mano (foto di repertorio).

Tempo di bilanci per la Polizia Stradale di Rimini, che nel 2018 ha impiegato 2470 pattuglie (in calo rispetto alle 2803 del 2017), contestando  14.826 violazioni alle norme sulla circolazione stradale, un dato in aumento del 15% rispetto al 2017 (12.803). Sono aumentati anche i provvedimenti di ritiro delle patenti, da 357 a 401 (+12%) e delle carte di circolazioni, da 330 a 377 (+14%).  Durante l'attività di contrasto per la prevenzione e la repressione dei reati di specifica competenza della Squadra di Polizia Giudiziaria, sono state arrestate 12 persone e sequestrati 256 veicoli. L'attività mirata al contrasto dei furti e dei reati predatori ha portato invece alla formalizzazione di 36 denunce. Sul fronte delle infrazioni rilevate, il numero è in aumento del 15%: da 12.867 a 14.826, mentre i verbali contestati crescono del 12%, da 11.369 a 12.736.


INCIDENTI STRADALI. Nel 2018 gli incidenti rilevati dalla Polizia Stradale sono stati 488, in calo rispetto ai 520 dell'anno precedente; quattro quelli mortali, uno in meno rispetto al 2017; calano i feriti, da 293 a 276 (-6%). "La causa primaria o concausa principale è molto spesso individuabile nella velocità ovvero in numerosi casi alla mancata osservanza della distanza di sicurezza tra i veicoli, seguita dall'inosservanza della precedenza agli incroci e la distrazione alla guida", si legge in una nota della Polizia Stradale. 


USO TELEFONO ALLA GUIDA. Un dato rilevante, che emerge dal bilancio della Stradale, è quello dei riminesi pizzicati al volante con il telefonino in mano. C'è un calo del 9%, ma il numero è particolarmente significativo: 797 automobilisti sanzionati per questa violazione del codice della strada (un anno fa furono 874). Gli automobilisti al volante dopo aver bevuto oltre i limiti concessi dalla legge o assunto droga sono stati 266, in aumento rispetto ai 198 del 2017 (+34%).