Domenica 18 Agosto07:55:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riparte la rassegna "Un teatro per i ragazzi" al Teatro di San Leo, primo appuntamento sabato 19

In scena "Sogni Bambini" di Ferruccio Filippazzi, si prosegue sabato 9 febbraio con i burattini

Eventi Pietracuta di San Leo | 12:05 - 17 Gennaio 2019 Teatro San Leo a Pietracuta Teatro San Leo a Pietracuta.

L’attesissima rassegna "Un teatro per i ragazzi", proposta dal Teatro di San Leo a Pietracuta è pronta, con il 2019, a celebrare la sua decima edizione che partirà sabato 19 gennaio alle ore 21 con Sogni bambini, delicato e poetico spettacolo di e con Ferruccio Filipazzi.

Organizzato dall’Amministrazione Comunale di San Leo con la collaborazione artistica e culturale di Accademia Perduta/Romagna Teatri, “Un Teatro per i Ragazzi” si è sempre contraddistinto per la calorosa e numerosa accoglienza del pubblico e per l’elevata qualità degli spettacoli proposti, scelti ogni anno tra le migliori offerte del teatro per ragazzi italiano. Il Teatro di Pietracuta si è qualificato così come importante punto di riferimento per le rappresentazione del teatro per ragazzi non all’interno della Rete Teatrale della Valmarecchia, ma su tutto il territorio romagnolo, offrendo preziose occasioni di condivisione, interazione e crescita culturale per i giovani e le loro famiglie.

SOGNI BAMBINI

Forse ci sono cose sugli alberi che gli adulti non riescono a vedere. Anzi, guardando bene, non sono cose, sono case, case costruite sugli alberi. Perché sugli alberi il cielo è più vicino. E le case sugli alberi si sa, le possono abitare solo i bambini. Installazioni sospese nell’aria che ricordano un tempo sospeso. Quando non è più giorno e non è ancora notte. Non vorresti mai andare a dormire.

E il cuore, che batte così forte! Fuori è sempre più buio. E pauroso. Eppure vorresti uscire, correre, forse volare.

I sogni nascono dai libri che si leggono prima di addormentarsi, prendono vita dalle ninne nanne che rimangono nelle orecchie prima di chiudere gli occhi, dai carrillons che suonano e che stanno sul comodino e che, come le stelle, fanno diventare il buio meno buio e la paura meno paura.

Le case sugli alberi di solito le abitano solo i bambini, noi adulti possiamo solo costruirle, e lasciare che vengano riempite di fantasia.

Le installazioni sono lettini sospesi e lune e libri della buonanotte, le nuvole cuscini e le stelle piccoli abat-jour.

Quando sarai grande solo l’alba e certi tramonti ti restituiranno sensazioni così. Adesso che sei bambino la magia è nel sangue e sulla punta della lingua.

Briciole, quasi niente al cospetto della tua fantasia bruciante, che fa paura quanto è potente e ardita.

I sogni di un bambino sono la prova che la felicità esiste.

Tecniche utilizzate: teatro di narrazione e d’oggetti, canzoni dal vivo

I PROSSIMI SPETTACOLI

Dopo l’appuntamento inaugurale, la rassegna proseguirà sabato 9 febbraio con lo spettacolo Burattiniamo tutti insieme della compagnia Teatrino dell’Es; sabato 2 marzo andrà in scena Jack e il fagiolo magico, una produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri con la regia di Claudio Casadio; sabato 23 marzo la compagnia I Guardiani dell’Oca presenterà infine Robin Hood nel castello di Nottingham.