Mercoledž 20 Febbraio17:31:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Scatta il sequestro del viadotto, chiusa E45 e traffico deviato

C'è preoccupazione anche tra i cittadini della Valmarecchia a seguito della chiusura del tratto strategico che collega la Romagna con la Toscana

Attualità Nazionale | 17:44 - 16 Gennaio 2019 Sequestro viadotto nel territorio di Pieve Santo Stefano, foto archivio Ansa Sequestro viadotto nel territorio di Pieve Santo Stefano, foto archivio Ansa.

Viadotto dell'E45  a rischio cedimento in provincia di Arezzo, ai confini con la Romagna.
E' ancora contro ignoti il procedimento, autonomo, avviato dalla procura di Arezzo sul viadotto, nel territorio di Pieve Santo Stefano (Arezzo) per il quale stamani è scattato il sequestro preventivo da parte del gip. Lo ha spiegato lo stesso procuratore capo della città toscana. L'ipotesi di reato per cui si procede è l'articolo 677 del codice penale, ovvero omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina. Riguardo invece all'inchiesta sul cedimento della piazzola di sosta lungo la carreggiata nord dell'E45, in direzione Pieve S.Stefano (Arezzo), avvenuto l'11 febbraio scorso, la procura di Arezzo aveva avviato un'inchiesta con l'ipotesi di disastro colposo e a dicembre scorso ha notificato l'avviso di conclusione indagini a tre dirigenti Anas: per l'accusa non sarebbero stati effettuati interventi urgenti di risanamento adeguati nonostante si sapesse, per più segnalazioni, che la situazione era a rischio. Grossi disagi per la viabilità: la chisura interessa anche molti cittadini dell'Alta Valmarecchia che percorrono questo tratto strategico, di collegamento tra Toscana ed Emilia Romagna, dell'E45.