Luned́ 25 Marzo05:56:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ubriaco aggredisce i poliziotti e si scusa, chiesti 1 anno e 6 mesi di carcere

L'uomo, residente in Valmarecchia aveva invitato i poliziotti a togliersi la divisa per un regolamento di conti

Cronaca Rimini | 06:26 - 21 Gennaio 2019 Intervento della polizia di Rimini Intervento della polizia di Rimini.

Ha avuto un passato da tossicodipendente e ora è caduto nel vizio dell'alcool un 42enne, residente in Valmarecchia, arrestato nella notte tra sabato 12 e domenica 13 gennaio in via Toscanelli a Rimini per minacce, resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. L'uomo era stato trovato dalla Polizia ubriaco e con i segni di una colluttazione: due costole incrinate, un occhio nero e lesioni alle mani. Il 42enne ha rifiutato le cure mediche e ha poi aggredito i poliziotti; in particolare ad un agente ha urlato "togliti la divisa e vieni in spiaggia", invitandolo a un regolamento di conti. L'arrestato è una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, ha infatti numerosi precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, per reati contro il patrimonio e per insolvenza fraudolenta. Davanti al giudice, mercoledì 16 gennaio, si è scusato e ha detto di aver agito sotto i fumi dell'alcol. Difeso dall'avvocato Andrea Muratori, ha spiegato di volersi sottoporre a un nuovo percorso terapeutico presso il Sert. In passato infatti era già stato in comunità a causa della sua tossicodipendenza. La pubblica accusa ha chiesto la condanna del 42enne a 1 anno e 6 mesi di reclusione: il processo è stato aggiornato a fine mese.