Gioved 18 Aprile21:03:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Al via le conversazioni d’archeologia 2019, oltre 100 persone per la cena medievale

Al termine della conversazione è seguita la cena, ideata e realizzata dagli studenti e dagli insegnanti dell’Istituto Alberghiero di Riccione

Attualità Riccione | 12:49 - 14 Gennaio 2019 Le persone che hanno potuto provare l’esperienza di un menù medievale Le persone che hanno potuto provare l’esperienza di un menù medievale.

Ha inaugurato domenica pomeriggio il nuovo ciclo di conversazioni d’archeologia a cura del Museo del territorio di Riccione.
Il tema di quest’anno è Archeologia del gusto. La Storia è servita, e viene approfondito attraverso tre appuntamenti dedicati all’alimentazione del passato.
Protagonista del primo incontro, che ha richiamato un pubblico numeroso, è stata Antonella Campanini, ricercatrice di Storia medievale e docente di Storia delle culture alimentari e dei prodotti e di Storia della cucina presso l’Università degli Studi di Scienze gastronomiche di Pollenzo (CN). Al termine della conversazione è seguita la prima delle tre cene a tema in programma, ideata e realizzata dagli studenti e dagli insegnanti dell’Istituto Alberghiero di Riccione con il coordinamento della professoressa Campanini.
Esauriti in pochissimo tempo i posti disponibili: 126 persone domenica sera hanno potuto provare l’esperienza di un menù medievale, a base di primi piatti, pollo e frittelle.
Il prossimo appuntamento è domenica 27 gennaio (ore 17.30, Palazzo del Turismo) con Florencia Ines Debandi, un incontro dal titolo Prosperità e abbondanza nell’età del bronzo: le radici della nostra alimentazione, cui seguirà la cena con menù protostorico per cui si può già prenotare (iscrizione 15,00 euro, prenotazione obbligatoria presso il Museo del territorio entro il lunedì precedente l’iniziativa; dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14).