Mercoledý 27 Marzo04:54:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, la Fiorita infila il poker di vittorie: pesante ko inflitto al Domagnano con doppietta di Ricchiuti

Pari nel derby (2-2) tra Tre Fiori e Fiorentino; pareggio senza reti tra Murata e Folgore

Sport Repubblica San Marino | 21:34 - 13 Gennaio 2019 Si è giocata la undicesima giornata nel campionato sammarinese Si è giocata la undicesima giornata nel campionato sammarinese.

Se il Tre Penne veleggia a punteggio pieno nel Q2, La Fiorita non è da meno nel Q1. Il 2019, infatti, inizia per i gialloblù di Montegiardino con la quarta vittoria su quattro gare. Ad Acquaviva la capolista infligge un pesante 4-0 al Domagnano in quello che era lo scontro testa-coda del raggruppamento. Sull’altro fronte, questa batosta inguaia ulteriormente i giallorossi di Protti, ancora alla ricerca dei primi punti nella Seconda Fase e in questo momento a quattro lunghezze di ritardo dall’ultima posizione utile per l’accesso ai play-off.

La missione di inaugurare il 2019 con una vittoria di prestigio si complica presto per il Domagnano, costretto ad incassare la rete di Samuele Olivi quando non sono passati nemmeno 15’ dal fischio d’inizio. Prima dell’intervallo Adrian Ricchiuti rincara la dose, per poi ripetersi anche nella ripresa. L’ultimo ad entrare nel tabellino marcatori è Alessandro Chiurato, che mette il sigillo definitivo sul successo de La Fiorita.

Fiorita che non solo conferma ma addirittura rinforza la propria leadership nel girone passando a +2 a +4 sulla coppia formata da Tre Fiori e Fiorentino, i quali nel frattempo impattano nel derby spartendosi una frazione a testa. Il primo tempo è appannaggio dei gialloblù di Cecchetti, che sbloccano prestissimo il risultato (3’) col solito Joel Apezteguia e poi raddoppiano con Mirco Vassallo, tornato a vestire la maglia del Tre Fiori dopo averlo fatto anche la scorsa estate durante gli impegni di Europa League. Tuttavia il risultato è tutt’altro che messo al sicuro, perché il Fiorentino trova una reazione efficace e dopo aver dimezzato lo svantaggio in apertura di ripresa con Enea Jaupi, raggiunge il pari a metà frazione con il nuovo arrivato Alvaro Musta. Il 2-2 resisterà fino al triplice fischio, nonostante il Tre Fiori giochi l’ultima porzione di gara in inferiorità numerica per il secondo giallo comminato al 78’ad Apezteguia.

Le due formazioni restano così appaiate in classifica – ora a quota 8 – perdendo terreno dalla vetta, mentre alle loro spalle risale la Libertas, che grazie al rotondo successo sul Pennarossa scavalca in un colpo solo tre avversarie arrampicandosi dalla penultima alla quarta posizione. Adesso, provvisoriamente fuori dal treno play-off ci sono proprio i biancorossi di Chiesanuova – assieme al Domagnano – sconfitti 3-0 da una Libertas che inaugura il suo 2019 regalandosi la prima vittoria nella Seconda Fase. È Riccardo Paganelli a scrivere la gran parte di questo risultato; in mezzo alla sua doppietta, costruita fra il 33’ e l’84’, anche la rete di Gian Luca Morelli, a segno poco dopo l’inizio della ripresa.

Completamente privo di reti, infine, il confronto tra Murata e Folgore: le due formazioni restano appaiate in classifica, anche se adesso sono costrette a registrare un “quinto incomodo” – la Libertas, appunto – insinuatosi fra sé e la coppia di “seconde” formata da Tre Fiori e Fiorentino.