Marted 21 Maggio10:05:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Straordinari gonfiati, indennizzi per infortuni fantasma: Carabinieri indagati dalla Procura

Tuttavia il legale dei Militari precisa: 'Non c'è alcuna richiesta di rinvio a giudizio'

Cronaca Rimini | 05:33 - 13 Gennaio 2019 Pattuglia dei Carabinieri (foto di repertorio) Pattuglia dei Carabinieri (foto di repertorio).

Due Carabinieri, all'epoca dei fatti in servizio in una stazione dell'Arma in Valmarecchia, sono stati indagati, accusati di aver "gonfiato" gli straordinari. L'accusa nei loro confronti era truffa ai danni dello Stato per aver inserito nelle relazioni di servizio delle ore di straordinario poi non risultate effettive; per aver chiesto degli indennizzi per infortuni che non erano però avvenuti nell'orario di servizio e infine per servizi di vigilanza non portati a termine per malori che, secondo la Procura, non avevano avuto riscontro. Al momento però non c'è stata alcuna richiesta di rinvio a giudizio, ha precisato il legale dei due Carabinieri, Arcangelo Spenillo.