Mercoled 20 Marzo13:08:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Rimini raggiunge quota settanta la famiglia Ci.vi.vo. e crescono anche i volontari

Dalle manutenzioni ai laboratori creativi, sono un migliaio i cittadini al servizio della comunità

Attualità Rimini | 15:20 - 10 Gennaio 2019 Alcuni volontari al lavoro Alcuni volontari al lavoro.

Sono settanta i gruppi Ci.Vi.Vo. operativi su tutto il territorio comunale: aumenta la squadra così come la rete di un migliaio di volontari – un centinaio in più rispetto allo scorso anno -che si prendono cura in varie forme e attraverso diverse attività del bene comune, che siano scuole, aree verdi o la promozione dello stare insieme e quindi creare lo spirito di comunità. Nello specifico, dei settanta gruppi, 33 intervengono in ambito scolastico, preoccupandosi di piccole manutenzioni, pulizie del cortile, allestimento degli orti didattici. Diciotto invece si dedicano alla cura e pulizia delle aree verdi, parchi e giardini pubblici, mentre sono quattro i gruppi che controllano  e presidiano le spiagge libere di  Bellariva e Miramare e i cimiteri di Casalecchio e San Vito. Sono infine 14 i gruppi sono impegnati nella promozione di occasioni di aggregazione sociale, studio e cultura.

Uno tra gli ultimi gruppi costituiti si chiama “Di tutti i colori": a coordinarlo è Maria Grazia Ricci, ex insegnante e atelierista, artista creativa che ha deciso di fondare un gruppo Ci.Vi.Vo. organizzando laboratori di attività ricreative, socializzanti e formative (laboratori sensoriali con materiali di recupero, narrazioni, letture animate) offerte  volontariamente alle famiglie e ai bambini in varie sedi (Bebè Point in Corso d'Augusto, Istituto Musicale "Lettimi", Aule Studio Viserba, Centro per le Famiglie – Rimini oltre che nei Nidi e scuole dell'infanzia del Comune).

Dal 2015 inoltre lo statuto dei Ci.vi.vo consente l’adesione e l’inserimento nei progetti di volontariato civico anche di “soggetti domiciliati nel Comune e di soggetti stranieri non residenti aventi lo status giuridico di richiedenti protezione internazionale”. Uno strumento per favorendone il recupero psicologico, fisico e culturale dei richiedenti asilo grazie all’instaurazione di relazioni personali con la comunità. Al 31 dicembre 2018 i ragazzi inseriti nei gruppi Ci.Vi.Vo. sono stati 28 e hanno collaborato prevalentemente per la manutenzione e pulizia dei cortili scolastici (Scuola San Salvatore, La Coccinella); altri sono stati coinvolti nell’organizzazione di eventi pubblici (come la rassegna teatrale Città Visibili, Camminata contro la Violenza alle Donne del 24 novembre 2018).