Domenica 24 Marzo13:18:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A centinaia al ponte della Resistenza di Rimini per l'arrivo dei re magi in barca

Il vescovo Lambiasi attacca le politiche del governo sull'immigrazione: 'prima i poveri, non prima gli italiani'

Attualità Rimini | 17:16 - 06 Gennaio 2019 I re magi arrivano in barca al ponte della Resistenza di Rimini I re magi arrivano in barca al ponte della Resistenza di Rimini.

A centinaia oggi al ponte della Resistenza per l’Epifania sul Ponte dei Miracoli, la tradizionale rappresentazione della Natività con il corteo navale e l’arrivo dei Re Magi a bordo delle imbarcazioni coi loro doni destinati al Bambino Gesù. A far da cornice, sulla banchina intitolata a Sant’Antonio da Padova, le fontane luminose, i canti eseguiti dal Coro Polifonico Cappella Musicale Malatestiana, il presepe luminoso con la Natività in legno policromo. L’organizzazione è stata curata dall’Associazione Ponte dei Miracoli, in collaborazione con Confartigianato Donne Impresa, le associazioni della marineria riminese e col Patrocinio del Comune di Rimini. Alla rappresentazione è intervenuto il Vescovo di Rimini Mons. Francesco Lambiasi. “Nei Magi intendiamo specchiarci per ripartire alla ricerca dell’infinito. Questa barca ci fa pensare ai barconi e respinti e non accolti. Gente che bussa alla porta dell’Europa che si chiude a riccio. Si superino paure e diffidenze, accogliamo la voce del Papa e lasciamoci percuotere dal suo messaggio. Non diciamo, né pensiamo: prima gli italiani. Piuttosto, come diceva Alberto Marvelli: “Prima i poveri”.

A centinaia al ponte della Resistenza di Rimini per l'arrivo dei re magi in barca - Foto 1
A centinaia al ponte della Resistenza di Rimini per l'arrivo dei re magi in barca - Foto 2