Marted́ 19 Marzo23:10:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Eccellenza, il Cattolica lunedì tessera anche l'attaccante Wilfried Guehi: nel provino ha convinto

Domenica riprende il campioanto con la trasferta col Sanpaimola. Angelini: 'I nuovi hanno portato entusiasmo'

Sport Rimini | 13:22 - 05 Gennaio 2019 Il tecnico del Cattolica Bebo Angelini soddisfatto della campagna di rafforzamento Il tecnico del Cattolica Bebo Angelini soddisfatto della campagna di rafforzamento.

Il Cattolica, archiviato un 2018 dalle emozioni contrastanti, tra promozione in Eccellenza e vicissitudini societarie estive, chiuso con il pesante 0-4 incassato sul campo del Granamica, è pronto a tuffarsi nell'anno nuovo. Il primo impegno di campionato del 2019 è in trasferta, nella tana del Sanpaimola, penultimo della classe con 15 punti (i giallorossi sono a quota 20). La squadra del presidente Francesco Visino ha operato diversi acquisti nelle ultime settimane. L'organico di mister Alberto Angelini si è così arricchito del portiere Andrea Rossini, del difensore Filippo Dosio, degli esterni Dennis Scoccimarro e Francesco Marretti (l'ultimo arrivato in ordine di tempo), dei centrocampisti Nicolò Bacchiocchi, Nicolò Fiaschini e Juan Pablo Sale, e dell'attaccante Karim Bara. Mentre, sempre per il reparto offensivo, è in prova Wilfried Guehi, classe '95, ivoriano di passaporto francese.

"La società ha arricchito la rosa: ci volevano nuovi giocatori perché eravamo ridotti all'osso e le scelte sono state quasi tutte in entrata - dice il tecnico bebo Angelini - . Sono partiti solo Boschetti, Parma e Giacomo Palazzi, che per scelta personale ha preferito lasciare il calcio perché non riusciva più ad abbinarlo con il suo lavoro. La sua è una scelta che va rispettata”.
Dei nuovi giocatori Angelini ha già allenato solo Scoccimarro.
“Scoccimarro lo avevo già avuto nelle giovanili della Vis Pesaro, gli altri non li conoscevo di persona, ma guardando i curricula di tutti penso siano ottimi giocatori. Si è valutato anche il fattore umano: sono tutti bravi ragazzi e ho visto che hanno preso subito a cuore la causa del Cattolica. Vediamo di fare bene domani, poi faremo valutazioni più precise”.
Una gara delicata quella che si giocherà domenica 6 gennaio alle 14:30 allo stadio “Dalle Vacche” di S. Agata sul Santerno, valida per la prima giornata di ritorno.
"E' una partita importante perché noi veniamo da un periodo poco buono sia dal punto di vista dei risultati che dal punto di vista tecnico. L'arrivo dei nuovi ha creato entusiasmo e una nuova competizione all'interno della squadra. Penso che ci siamo preparati molto bene, coscienti delle difficoltà che troveremo, ma anche consapevoli di poter affrontare la partita nel migliore dei modi sia dal punto di vista tattico che tecnico che, soprattutto, mentale”.
All'andata fu il Sanpaimola ad avere la meglio: 1-0 con gol partita di Ragazzini.
“Ricordo una squadra molto aggressiva, che difendeva a tre, pericolosa perché in questo momento per noi sono tutte pericolose se non le affrontiamo con lo spirito giusto. Io dico sempre ai miei giocatori che se noi riusciamo a fare una gara di grande intensità e qualità possiamo mettere in difficoltà qualunque avversario e far sì che siano gli altri a preoccuparsi di noi, anche se al momento è il contrario”.
La partita potrà essere condizionata dalle condizioni meteo?
“Mi aspetto un'altra giornata fredda. Non conosco il loro campo, l'importante è che sia “buonissimo” perché noi siamo una squadra che prediligerà sempre giocare, cercare di arrivare al risultato attraverso una prestazione tecnica importante. Il resto lo fanno sempre i giocatori”.
Lunedì sarà tesserato anche l'attaccante Wilfried Guehi.
“Si è comportato bene in questi tre giorni – dice di lui Angelini -. La prima valutazione è positiva e spero la società lo metta a disposizione al più presto, così andremo ad arricchire il reparto avanzato con un giocatore importante”.