Sabato 23 Febbraio02:29:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Equitalia perde la causa, ma non paga. Pensionato fa pignorare i soldi dell'ente riscossore

L'anziano attraverso i suoi legali ha presentato ricorso contro alcune cartelle dell'Agenzia delle Entrate per multe non pagate

Cronaca Rimini | 06:39 - 06 Gennaio 2019 Sede Agenzia Entrate di Rimini Sede Agenzia Entrate di Rimini.

Equitalia perde la causa, ma omette il pagamento delle spese legali: ora scatterà il pignoramento mobiliare, che sarà presentato ed eseguito presso la sede di Rimini. La vicenda ha avuto per protagonista un pensionato di Cesena, che attraverso i suoi legali Luca Signorini e Francesca Vecchiato, ha presentato ricorso contro alcune cartelle di Equitalia, per sanzioni relative a violazioni del codice della strada non pagate, ma andate in prescrizione. Cartelle per un totale di circa 3000 euro e che avevano portato al pignoramento della pensione dell'anziano. Uno dei tanti ricorsi presentati in Italia: cause civili per la cancellazione di contravvenzioni al codice della strada affette da prescrizione, oppure per contestare il "quantum" della sanzione.


RICORSO ACCOLTO. Il ricorso dell'anziano contro Equitalia è stato accolto dal Giudice di Pace di Forlì e nel marzo 2018 la sentenza è stata notificata a Equitalia: cartelle annullate per prescrizione e pagamento di 700 euro di spese legali a carico dell'ente incaricato delle riscossioni. Per legge, il pignoramento verso un ente pubblico non può scattare prima di 120 giorni. La richiesta bonaria di pagamento delle spese è sempre andata a vuoto, ma anche i solleciti presentati a luglio e ottobre 2018 non hanno avuto alcuna risposta. A dicembre non è servita neppure la notifica dell'atto di precetto, fase preliminare al pignoramento che sarà effettuato dall'ufficiale giudiziario proprio nel mese di gennaio e che avrà per oggetto la somma di denaro dovuta.