Giovedý 21 Febbraio01:02:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, il Gabicce Gradara di scena a Loreto. Papini: 'A tutto gas come con l'Ancona'

Rientrano gran parte degli indisponibili. Le due squadre sono appaiate al settimo posto in classifica

Sport Gabicce Mare | 16:16 - 03 Gennaio 2019 Il Gabicce Gradara affronta sabato in trasferta il Loreto Il Gabicce Gradara affronta sabato in trasferta il Loreto.

Al giro di boa il Gabicce Gradara si trova di fronte una trasferta difficile: sabato, infatti, affronta il Loreto, squadra che affianca la formazione di Papini al settimo posto in classifica a quota 19 punti con un ruolino di 5 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte (4-7-3 lo score del Gabicce Gradara), 16 gol fatti e altrettanti subiti (i rossoblu ne hanno segnati 15 e subiti 11). Un impegno che arriva dopo il ko interno contro il Barbara (0-2) in una partita in cui il tecnico è stato costretto a schierare ben sei fuoriquota per l'assenza di sette pedine titolari gran parte dei quali tornano disponibili (Pratelli ancora out) per la prima partita dell'anno nuovo.

“La squadra ha fatto il massimo nelle condizioni in cui era, non posso recriminare nulla, la cosa importante è capire che le vacanze sono finite e voglio rivedere da subito l'atteggiamento che ha caratterizzato la mia squadra nella sfida contro l'Ancona capolista in cui mentalmente e sotto il profilo agonistico siamo stati davvero bravi – spiega il tecnico Mirco Papini – Il Gabicce Gradara deve essere sempre quello perché ne abbiamo la possibilità a cominciare da Loreto”.

Teme che lo spirito vacanziero possa aver allentato la tensione?

“Se così fosse sarebbe un clamoroso errore che pagheremmo a caro prezzo, ma sono sicuro che così non sarà. Alla ripresa degli allenamenti ho visto i ragazzi concentrati anche se qualcuno non è al meglio per acciacchi vari. Con l'Ancona abbiamo dimostrato di essere in buona condizione, non vedo perché non dovremmo riprendere da dove siamo rimasti. La società non ci ha fatto mancare nulla, ha assecondato le esigenze dei giocatori i quali ora devono contraccambiare col massimo impegno e il piglio che richiedono il calendario e la classifica. Mi aspetto una bella reazione, una partita di sostanza; tra l'altro la settimana seguente abbiamo un'altra trasferta delicata, contro l'Olimpia Marzocca, che ha bisogno di punti, quindi è bene che ricominciamo subito con l'atteggiamento giusto”.

Che notizie ha del Loreto?

“Il Loreto è una squadra scorbutica, in casa ha fatto 11 dei 19 punti, Spagna ha realizzato sette reti. Dovremo essere al meglio per fare un risultato positivo di cui abbiamo assoluto bisogno per mantenerci lontano dalla zona pericolosa”.


Al giro di boa il Gabicce Gradara si trova di fronte una trasferta difficile: sabato, infatti, affronta il Loreto, squadra che affianca la formazione di Papini al settimo posto in classifica a quota 19 punti con un ruolino di 5 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte (4-7-3 lo score del Gabicce Gradara), 16 gol fatti e altrettanti subiti (i rossoblu ne hanno segnati 15 e subiti 11). Un impegno che arriva dopo il ko interno contro il Barbara (0-2) in una partita in cui il tecnico è stato costretto a schierare ben sei fuoriquota per l'assenza di sette pedine titolari gran parte dei quali tornano disponibili (Pratelli ancora out) per la prima partita dell'anno nuovo.

“La squadra ha fatto il massimo nelle condizioni in cui era, non posso recriminare nulla, la cosa importante è capire che le vacanze sono finite e voglio rivedere da subito l'atteggiamento che ha caratterizzato la mia squadra nella sfida contro l'Ancona capolista in cui mentalmente e sotto il profilo agonistico siamo stati davvero bravi – spiega il tecnico Mirco Papini – Il Gabicce Gradara deve essere sempre quello perché ne abbiamo la possibilità a cominciare da Loreto”.

Teme che lo spirito vacanziero possa aver allentato la tensione?

“Se così fosse sarebbe un clamoroso errore che pagheremmo a caro prezzo, ma sono sicuro che così non sarà. Alla ripresa degli allenamenti ho visto i ragazzi concentrati anche se qualcuno non è al meglio per acciacchi vari. Con l'Ancona abbiamo dimostrato di essere in buona condizione, non vedo perché non dovremmo riprendere da dove siamo rimasti. La società non ci ha fatto mancare nulla, ha assecondato le esigenze dei giocatori i quali ora devono contraccambiare col massimo impegno e il piglio che richiedono il calendario e la classifica. Mi aspetto una bella reazione, una partita di sostanza; tra l'altro la settimana seguente abbiamo un'altra trasferta delicata, contro l'Olimpia Marzocca, che ha bisogno di punti, quindi è bene che ricominciamo subito con l'atteggiamento giusto”.

Che notizie ha del Loreto?

“Il Loreto è una squadra scorbutica, in casa ha fatto 11 dei 19 punti, Spagna ha realizzato sette reti. Dovremo essere al meglio per fare un risultato positivo di cui abbiamo assoluto bisogno per mantenerci lontano dalla zona pericolosa”.