Giovedý 18 Luglio14:29:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, il Gabicce Gradara affronta domenica in casa il Barbara senza otto giocatori

Il recupero fissato nella data della sosta: il club avversario non ha accettato lo spostamento del match

Sport Gabicce Mare | 18:06 - 28 Dicembre 2018 Il colpo di testa di Sabattini da cui è scaturito il gol di Fabbri annullato nel match contro l'Anconitana Il colpo di testa di Sabattini da cui è scaturito il gol di Fabbri annullato nel match contro l'Anconitana.

Domenica si gioca il recupero della dodicesima giornata rinviata a suo tempo in seguito alla tragedia di Corinaldo e il Gabicce Gradara affronta tra le mura amiche dello stadio Magi (ore 14,30) il forte Barbara, squadra retrocessa dall'Eccellenza e protagonista di un campionato esaltante. Si trova, infatti, al quarto posto in classifica con 25 punti (8 vittorie, un pareggio e 4 sconfitte), 16 gol fatti (uno in più del Gabicce Gradara) e 13 subiti (4 in più rispetto alla squadra di Papini), con tre successi esterni (non ha mai pareggiato come la Laurentina).

Un match che i rossoblù affronteranno in formazione rimaneggiata per la squalifica di Grassi e per le assenze di Pratelli (infortunato) e di Vaierani, Vegliò, Sabattini, Grandicelli, Tedesco e Bastianoni. Questi sei giocatori per tempo avevano programmato le vacanze sapendo che a fine anno ci sarebbe stata la sosta, saltata invece per il recupero, e non hanno potuto disdire la loro prenotazione e rendersi in extremis disponibili. Il Barbara non ha accettato lo spostamento del match ad altra data (9 e 14 gennaio le date proposte con orario a sua discrezione) richiesto dal Gabicce Gradara e quindi si giocherà domenica.
Mister Papini, in queste condizioni il vostro compito sarà ancora più difficile.
"C'erano i presupposti per trovare un punto d'incontro visto che avevamo dato un paio di date - mercoledì 19 dicembre e mercoledì 9 gennaio con la discrezione dell'orario - , ma da parte del Barbara non c'è stata la voglia di venirci incontro; faremo il massimo per onorare l'impegno e vi assicuro che questo episodio dà a tutti noi più determinazione per cercare il risultato pieno. Sono certo che chi sostituirà gli assenti si impegnerà al massimo per non fa rimpiangere i compagni".
La sua squadra è reduce dall'ottima prova contro l'Anconitana.
"La prestazione è stata positiva e sono contento della risposta della squadra alla quale ho fatto i complimenti anche alla ripresa degli allenamenti;, alla fine quelli che abbiamo da recriminare siamo noi. Abbiamo concesso una sola palla gol e l'Ancona l'ha sfruttata al meglio, per il resto abbiamo fatto la partita e oltre al gol annullato c'è stata una buona supremazia e la bella giocata di Tedesco che nel finale ha fatto gridare al gol".
La lezione di questa partita?
"L'atteggiamento è stato quello giusto, mi piacerebbe che contro ogni avversario ci comportassimo alla stessa maniera, con questa determinazione che a volte invece ci manca: è quello che serve per fare il salto di qualità definitivo. Dobbiamo lavorare di più sui tempi di gioco, portare più uomini a chiudere l'azione offensiva. La nostra classifica potrebbe essere migliore".
Che settimana è stata ?
"Non abbiamo fatto in tempo a goderci fino in fondo il pareggio con l'Ancona e recuperare anche mentalmente le forze che ci siamo dovuti buttare a capofitto ad affrontare l'emergenza della nuova partita. Abbiamo tanta rabbia in corpo e venderemo cara la pelle".

Nella foto: il colpo di testa di Sabattini da cui è scaturito il gol di Fabbri annullato per fuorigioco