Domenica 26 Maggio18:29:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calano furti e rapine, aumentano arresti e denunce per spaccio: il bilancio dei Carabinieri

Nel 2018 i furti calano del 14,6%, le rapine del 16%. Sequestrato quasi mezzo quintale di droga

Cronaca Rimini | 14:39 - 28 Dicembre 2018 I Comandanti delle compagnie dei Carabinieri del riminese con il Colonnello Sportelli e il Generale dell'Arma Fischione I Comandanti delle compagnie dei Carabinieri del riminese con il Colonnello Sportelli e il Generale dell'Arma Fischione.

Tempo di bilanci per l'Arma dei Carabinieri riminese, guidata dal Comandante Provinciale, Colonnello Giuseppe Sportelli. Secondo dati dell'Arma, calano del 14,6% tutte le tipologie di furti, che da 11.947 nel 2017 diminuiscono a poco più di 10.200 nel 2018. Le rapine sono diminuite del 16% (da 204 a 171) e per il 42% di queste sono stati scoperti gli autori. Le estorsioni passano da 62 a 56 episodi, con il 41% dei responsabili denunciati all'autorità giudiziaria. Nel complesso tutti i delitti calano dai 18.230 del 2017 ai 16.861 del 2018; le persone arrestate sono state 651 e quelle denunciate in stato di libertà 3.064 (pari a 10 persone denunciate o arrestate al giorno).

SPACCIO.  Passando all’analisi dei reati legati al consumo ed al traffico di sostanze stupefacenti, si registra un incremento dei delitti perseguiti (da 191 a 209, +9,4%). Il dato è il frutto dell’incisiva azione repressiva posta in essere quotidianamente da tutti i Reparti dipendenti, che hanno effettuato un maggior numero di arresti (da 230 a 245, +6,5%), mentre le denunce in stato di libertà sono state 151, sostanzialmente in linea con quelle del 2017. Le segnalazioni amministrative alla Prefettura per uso personale di stupefacenti nel 2018 sono state 264. La droga complessivamente posta sotto sequestro nel 2018 è pari a circa 420 chili. Dal punto di vista del consumo dei vari tipi di droga, si registra una costante diffusione di sostanze stupefacenti quali marijuana, cocaina ed hashish, distribuita fra tutte le varie fasce di età e nei differenti ceti sociali.

INCREMENTO DEI CONTROLLI.  Al fine di incrementare la percezione di sicurezza nella cittadinanza, prevenire e contrastare ogni forma di reato, i Carabinieri hanno massimizzato la proiezione esterna sul territorio, impiegando 24.686 pattuglie, che si traducono nel controllo di circa 148.800 persone e 123.678 mezzi nel corso dell’anno. Intenso è stato anche l’impegno nel campo della sicurezza stradale, con l’impiego sul territorio di oltre 12.741 pattuglie dedicate, con oltre 4.200 contravvenzioni per infrazioni al codice della strada tra cui si segnalano circa 430 denunce in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool e/o di sostanze stupefacenti, 775 sanzioni per guida di mezzi con revisione scaduta, 268 per guida senza assicurazione RCA, oltre 300 per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 357 per eccesso di velocità, 242 per utilizzo del telefono cellulare alla guida e 20 per il mancato uso del casco.


IL COMMENTO DELL'ARMA. "Come già evidenziato, il 2018 è stato un anno di grande impegno per i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Rimini, che oltre alle classiche attività di prevenzione e repressione dei reati hanno posto in essere una continua e costante attività incentrata sulla vicinanza alla popolazione, al fine di fornire sempre una celere risposta alle esigenze di ogni cittadino. In tale ottica, anche in vista degli imminenti festeggiamenti di fine anno programmati in questa Provincia, il Comando Provinciale di Rimini, in un’ottica di sicurezza integrata ed in linea con le disposizione impartite dal signor Prefetto, predisporrà un significativo e capillare servizio di controllo del territorio, supportato anche dal prezioso ausilio dei velivoli del Nucleo Carabinieri Elicotteri di Forlì, al fine di garantire la massima proiezione esterna, di porre in essere un’attenta ed efficace attività preventiva, nonché  di garantire alla cittadinanza un tangibile senso di prossimità".