Lunedė 09 Dicembre03:49:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO: trecento uomini della Polizia per un Natale sicuro a Rimini, due gli arresti

Identificate 673 persone, nove quelle denunciate. Più di settanta contravvenzioni sulle strade

Cronaca Rimini | 12:23 - 26 Dicembre 2018 Pattuglia a cavallo della Polizia in azione in piazza Cavour Pattuglia a cavallo della Polizia in azione in piazza Cavour.

Circa 300 uomini messi in campo dal Questore di Rimini per garantire un Natale sicuro ai cittadini riminesi e ai tanti turisti presenti, con particolare attenzione per i luoghi dello shopping e per i luoghi di culto. Nelle ultime ore sono state arrestate due persone, altre nove denunciate; nel complesso 673 quelle identificate (181 gli stranieri) e 254 i veicoli controllati. La Polizia ha elevato 74 contravvenzioni per violazioni del codice della strada, predisponendo 36 posti di blocco in vari punti della città di Rimini.

GLI ARRESTI. Importanti i due arresti effettuati, grazie anche alle segnalazione dei cittadini di alcuni movimenti sospetti che hanno permesso di sviluppare un’attività investigativa, iniziata dalle Volanti e approfondita dalla Squadra Mobile, sfociata nella cattura di un trentenne cittadino tunisino, ricercato poiché ritenuto responsabile di vari reati tra i quali, rapina, ricettazione furto in abitazione: il giovane è stato condannato ad espiare la pena di 8 anni, 15 mesi e 13 giorni. In manette è finito anche un quarantenne nato nella Repubblica Dominicana, ricercato con un Mandato di Arresto Internazionale emesso dalle Autorità spagnole, poiché condannato ad espiare la pena di 3 anni e 6 mesi di carcere, in quanto responsabile di associazione finalizzata al traffico di sostanza stupefacente.

IL COMMENTO DELLA QUESTURA. "L’attenzione da parte delle forze dell’ordine e della Questura di Rimini, in particolare, resterà alta per tutto il periodo delle Festività, affinchè le normali attività dei cittadini riminesi e dei turisti che affollano gli hotel della riviera nonché i numerosi ed importanti eventi in programma nei prossimi giorni di natura culturale, artistica, gastronomica e soprattutto musicale possano svolgersi nella massima tranquillità e sicurezza, così come si sono svolti in queste prime giornate del lungo periodo natalizio appena trascorso", si legge in una nota della Questura.