Sabato 20 Aprile15:52:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuoto Riccione protagonista alla fase regionale di Coppa Brema

Nuovi record sociali, tanti personali e pass per gli Italiani di Categoria per i 15 atleti riccionesi in vasca

Sport Riccione | 15:22 - 24 Dicembre 2018 Sezione Nuoto Riccione che ha partecipato alla fase regionale di Coppa Brema Sezione Nuoto Riccione che ha partecipato alla fase regionale di Coppa Brema.

La fase regionale di Coppa Brema, valevole per le qualificazioni al Campionato taliano a squadre FIN che si è svolta domenica 23 dicembre allo Stadio del Nuoto di Riccione, portano in dono agli atleti del Nuoto Polisportiva Riccione nuovi pass per i Campionati Italiani di Categoria.
I 15 nuotatori riccionesi si sono fatti valere in questa competizione di alto livello, che ha visto sfidarsi a Riccione i migliori atleti dell’Emilia Romagna, compresi i partecipanti ai Mondiali cinesi appena conclusi.
Per il Nuoto Riccione in gara Giacomo Alessandri, Luca Andreini, Diego Delbianco, Michele Nasini, Edoardo Perla, Riccardo Semprini e Thomas Valenti per il settore maschile. Gaia Borghesi, Aurora Dascanio, Agnese Di Domenico, Virginia Franchi, Sara e Vanessa Frisoni, Samanta Mazzoni e Aurora Ricchi per quello femminile.
Tanti sono stati i record personali e sociali battuti, oltre a 4 nuovi pass per i Campionati Italiani di Categoria.
Pass per i Campionati Italiani per Samanta Mazzoni (Cadetta) che alla sua già lunga lista aggiunge anche i 200 misti con il personale di 2’19”30 (tempo limite 2’20”48). Per lei anche il nuovo record sociale assoluto, che già le apparteneva, dei 100 stile libero con 56”21 (precedente 56”88).
Anche Thomas Valenti (Juniores) aggiunge un’altra gara alla sua lista di pass per gli Italiani (con questo sono 8) nuotando 4’00”07 nei 400 stile libero (limite 4’02”48), oltre ad aver nuotato nei 100 dorso in prima frazione di staffetta il proprio record personale con 54”96, tempo di livello assoluto.
Primo pass per questa stagione invece per Vanessa Frisoni nei 50 stile libero con 26”99 (tempo richiesto 27”00) e per Aurora Ricchi che nuota i 100 stile libero in prima frazione di staffetta in 58”85 (t.l. 59”03), entrambe categoria Juniores.
Record sociale assoluto per Luca Andreini nei 100 stile libero che migliora il proprio tempo con 51”19 (precedente 51”32) nuotando a pochi centesimi dal pass per gli italiani e per le due staffette maschili. La 4x100 mista composta da Thomas Valenti, Giacomo Alessandri, Diego Delbianco e Luca Andreini con 3’48”97 (precedente 3’52”39) e la 4x100 stile libero composta da Luca Andreini, Thomas Valenti, Michele Nasini e Giacomo Alessandri che con 3’29”67 migliora un record risalente al 2009 e nuotato allora con i costumi gommati (3’30”65).
Ottime le prestazioni di Aurora Ricchi nei 200 stile libero con 2’07”80 a pochi centesimi dal pass per gli italiani, per Giacomo Alessandri nei 100 rana (dove già aveva ottenuto il pass) migliorando sensibilmente il personale portandolo a 1’03”96 e per Aurora Dascanio nei 200 rana (anche per lei pass già ottenuto in questa gara) che abbassa il proprio personale di quasi 4 secondi nuotando un ottimo 2’33”95.
La classifica finale ha visto chiudere il settore femminile al 9° posto con 9.696 punti e all’8° posto il settore maschile con 9.705 punti.
“Sono davvero molto contento di questa Coppa Brema – dice Paolo Zuntini, direttore tecnico del Nuoto Riccione -. Tutti i nostri ragazzi hanno disputato belle gare, migliorando anche di molto i propri personali. Record sociali, personali e nuovi pass per gli Italiani, compresi i primi di Vanessa Frisoni e Aurora Ricchi. Una lode particolare va ai ragazzi della staffetta 4x100 stile libero, che ha fatto registrare il record sociale battendo quello del 2009 nuotato con i cosiddetti costumoni. Abbiamo schierato una formazione molto giocare, a maggior ragione dunque la classifica finale per società è da considerarsi di ottimo livello: contro squadre composte da nuotatori Assoluti, tra le nostre femmine sono invece scese in vasca anche due atlete al secondo anno categoria Ragazze e tra i maschi anche un Ragazzi primo anno”.