Venerd́ 19 Aprile05:08:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Le telecamere di Rai 2 raccontano il Natale di San Marino su 'Sereno Variabile'

Il conduttore Osvaldo Bevilacqua illustra le eccellenze della Repubblica del Titano e le atmosfere natalizie

Attualità Repubblica San Marino | 17:58 - 22 Dicembre 2018 Il conduttore di Sereno Variabile Osvaldo Bevilacqua a San Marino Il conduttore di Sereno Variabile Osvaldo Bevilacqua a San Marino.

Ogni anno a Natale San Marino si agghinda a festa e luci, suoni, colori, profumi avvolgono le strade e le contrade del centro storico. Immerso in questa gioiosa atmosfera Osvaldo Bevilacqua, in questa puntata di Sereno Variabile, ha condotto i telespettatori in un allegro viaggio tra le tradizioni e la storia dell'antica Repubblica. Accolto dalla Banda Militare di San Marino con le note di una classica melodia natalizia, Osvaldo si è inoltrato nei mercatini tra banchi di artigianato e prodotti gastronomici. Osvaldo ci ha introdotto poi a Palazzo Valloni, un sito non aperto al pubblico, dove due volte l'anno avviene l'investitura dei Capitani Reggenti. Alla storia di questa che è tra le più antiche Repubbliche d'Europa, e alla sua attitudine all'accoglienza, ha fatto cenno Nicola Renzi, Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Giustizia. Osvaldo ha visitato la Casa della musica di un collezionista di viole e violini, punto di incontro per tanti musicisti, ha ascoltato il coro dei bambini dell'Istituto di Musicale di San Marino all'interno del Teatro Titano e ha fatto un tuffo nel passato con i gruppi di rievocazione Medievale che ha incontrato alla Torre Guaita. Nel piccolo castello di Montegiardino, a soli tre chilometri dal centro di San Marino, Osvaldo è andato alla scoperta dei sapori e dei prodotti del territorio, assieme all'artigianato e alla storia dei Lunghi Archi di San Marino, per poi concludere il suo tour immergendosi nell'atmosfera fiabesca del Bosco delle Emozioni. L'inviata Maria Teresa Giarratano ha fatto conoscere la nuova Galleria Nazionale di San Marino, inaugurata lo scorso luglio, che ospita una ricca collezione di Arte Moderna e Contemporanea che va dai primi decenni del XX secolo ad oggi, e ci ha portato poi a curiosare in un negozio di candele artigianali.