Giovedý 27 Giugno13:18:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Chiusura Cocoricò, De Meis: 'Faremo fronte ai nostri impegni, Capodanno non è a rischio'

Tari non pagata, la discoteca resta chiusa per tre mesi

Attualità Riccione | 18:11 - 17 Dicembre 2018 Chiusura Cocoricò, De Meis: 'Faremo fronte ai nostri impegni, Capodanno non è a rischio'

"L'ordinanza del Comune diRiccione che ci impone la chiusura per i prossimi tre mesi in caso di mancata ottemperanza del pagamento della Tari non mette a rischio il nostro Capodanno". Lo assicura Fabrizio De Meis, ceo della Fdm, società che gestisce la discoteca Cocoricò.
"Fermo restando - prosegue - che per rendere nulla questa ordinanza, come concordato con l'Ufficio Tributi del Comune di Riccione, faremo fronte ai nostri impegni e faremo inoltre immediatamente ricorso al Tar, ritenendo questo Regolamento comunale, incoerente ed incostituzionale".
"Stiamo inoltre con i nostri legali valutando anche la possibilità di richiedere un risarcimento poiché il danno economico che ci sta comportando è gravissimo, visto che il clima di incertezza sul Capodanno non favorisce la prevendita delle prenotazioni". Entrando nel merito dell'ordinanza, De Meis sottolinea che "appare assai sconcertante una decisione così radicale dopo che la Fdm ha da tempo avviato un percorso virtuoso con l'Amministrazione Comunale proprio per chiudere il vecchio contenzioso, relativo agli anni regressi di sua specifica competenza, concordando con l'Ufficio Tributi del Comune di Riccione un piano di rateazione che, in sintonia con quanto richiesto, abbiamo rispettato alla lettera".