Gioved 17 Gennaio02:24:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un regalo particolare per Natale: cofanetto con i programmi di sala degli eventi del teatro Galli

Attualità Rimini | 13:50 - 15 Dicembre 2018 Un regalo particolare per Natale: cofanetto con i programmi di sala degli eventi del teatro Galli

Il 28 ottobre la magia della Cenerentola con Cecilia Bartoli, il 3 novembre l’incanto della danza di Roberto Bolle e il 10 e 11 dicembre il ritorno della grande opera con il Simon Boccanegra: tre eventi che hanno segnato la rinascita del Teatro Galli e che entrano di diritto nella storia del ritrovato spazio culturale e artistico della città. L’inizio di un percorso che è stato racchiuso in uno speciale cofanetto, in vendita al bookshop del Teatro, che raccoglie i programmi di sala dei tre eventi inaugurali ospitati nel Galli. Per chi li vorrà acquistare e conservare, sarà, negli anni futuri, come avere il libretto della prima esecuzione inaugurale dell’aroldo nel 1857, un documento di valore storico, simbolico e affettivo, testimone della nuova inaugurazione del rinato Teatro Galli.

Tre preziosi volumi, che oltre al programma della serata e ai libretti delle opere, contengono anche contenuti inediti, interviste agli artisti, immagini storiche e nuove del Teatro, che rappresentano un ricordo unico di queste intense settimane che hanno contraddistinto l’apertura del Teatro. Il cofanetto è in vendita al prezzo di 50 euro (15 euro il prezzo del volume singolo più il prezzo del contenitore), mentre per gli Amici del Galli – coloro cioè che hanno aderito alla campagna di partecipazione diffusa per la riapertura del Teatro con una libera donazione – il prezzo del cofanetto completo è di 40 euro. L’ultimo libretto – quello dedicato all’opera di Verdi diretta Valery Gergiev - contiene inoltre l’elenco degli oltre cinquecento Amici del Galli, persone, associazioni, enti che hanno voluto legare il proprio nome alla rinascita del Teatro.

Il cofanetto sarà in vendita al bookshop del Teatro Galli e anche domani mattina, domenica 16 dicembre, al Museo della Città, in occasione della seconda conferenza del ciclo "Il Teatro nell’Ottocento. Quando il Galli aprì i battenti" che alle 11 ospita Fabio Sartorelli, insegnante di storia della musica al Conservatorio Verdi di Como e Guida all’ascolto dell’opera lirica e del balletto all’Accademia del Teatro alla Scala di Milano protagonista per un incontro dal titolo "L’opera e la regia: gioie e dolori?".