Marted 23 Aprile04:51:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prosegue processo cantiere Trc, ex consigliere:"Per i cittadini abbattimento pini era una provocazione"

Cronaca Rimini | 05:31 - 09 Dicembre 2018 Prosegue processo cantiere Trc, ex consigliere:"Per i cittadini abbattimento pini era una provocazione"

Mercoledì 5 dicembre è proseguito il processo sull'irruzione in viale Portovenere, all'interno del cantiere Trc, il Trasporto Rapido Costiero, durante le operazioni di abbattimento delle alberature. Un'azione dimostrativa di protesta, per bloccare le ruspe, che ha portato 27 persone sul banco degli imputati, chiamati a rispondere a vario titolo di invasione di terreno e pubblico edificio, interruzione di pubblico servizio e violenza privata. Tra loro anche il sindaco Renata Tosi, difesa dall'avvocato Cesare Brancaleoni.

L'UDIENZA. Mercoledì 5 dicembre è stato esaurito l'esame degli imputati, sentendo un ex consigliere della lista "Noi Riccionesi", uno dei primi ad entrare nell'area interessata dai lavori il 17 giugno del 2014 (gli altri due episodi risalgono al 27 giugno e al 7 luglio). Il consigliere ha riferito di essere stato chiamato telefonicamente da alcuni cittadini, che avevano considerato provocatoria la decisione di iniziare l'abbattimento dei pini proprio da quella zona, dove poco prima si trovava il gazebo degli oppositori al progetto del Trc. Si era così recato sul posto per verificare la situazione e soprattutto evitare che si creassero scontri e tensioni. L'audizione dell'imputato ha concluso una fase del processo. Nella prossima udienza inizierà l'esame dei testimoni della difesa.