Luned́ 25 Marzo15:50:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

PAGELLE: Ternana - Rimini 3-0, Danso tra i migliori. Questa volta Montanari è dietro la lavagna

Sport Rimini | 22:47 - 04 Dicembre 2018 PAGELLE: Ternana - Rimini 3-0, Danso tra i migliori. Questa volta Montanari è dietro la lavagna

SCOTTI 6: si dice che il portiere in area piccola debba prendere ogni cross, invece nel caso della rete di Hristov uscire era veramente complicato. Para il rigore di Furlan, provando a tenere a galla il Rimini. Non impeccabile sul tris rossoverde, ma oramai la partita era chiusa.

BANDINI 5.5: non parte bene, infatti ferma fallosamente Pobega e dalla punizione di Furlan nasce il gol. Prova a farsi vedere in avanti, i compagni non lo cercano molto. Nel finale di tempo "sporca" un cross in maniera provvidenziale, mettendo in calcio d'angolo (ARLOTTI 6: mette benzina nel motore in vista della difficile gara di sabato con l'Albinoleffe. Bentornato).

BRIGHI 5.5: qualche sbavatura in fase di impostazione, rispetto a Ferrani e Petti è il difensore che ha messo meno "pezze" sulle iniziative rossoverdi.

FERRANI 6: al 39' ferma Marilungo lanciato a rete nell'uno contro uno, dimostrando nervi saldi. Nella ripresa evita un altro gol quasi fatto stoppando Nicastro.

PETTI 6: nel primo tempo legge bene un taglio di Furlan, fermando una pericolosa azione della Ternana. Meno ricerca del lancio lungo (era ora), partecipa con disinvoltura al possesso palla. Nella ripresa lui e Ferrani si prodigano per evitare guai peggiori. Ferma Frediani sulla via della doppietta.

SIMONCELLI 6: da esterno alto pennella l'assist per il possibile pari a Cicarevic, da terzino rimedia a un altro errore di Montanari, con una chiusura decisiva su Bifulco. Nel complesso merita la sufficienza.

MONTANARI 5: bene nella prima mezz'ora, poi si apre qualche crepa anche a centrocampo. Nella ripresa affonda: provoca il rigore sbagliato da Furlan e soprattutto perde il pallone che Pobega trasforma in assist per Frediani. Non sono gli unici errori della seconda frazione. Capita. 

DANSO 6: nel primo tempo buona prestazione del centrocampista scuola Inter, che fa valere la sua prestanza fisica. In fase di possesso palla fa le cose semplici e quindi giuste. Nella ripresa cala, ma la sufficienza è meritata (ALIMI S.V. Anche lui tutto sommato entra con la mentalità giusta).

CANDIDO 5.5: dei due trequartisti è quello che si sacrifica di più spostandosi sulla sinistra. Splendido lancio nel primo tempo per Cicarevic, ma l'acrobazia di Diakité vanifica tutto. Nella ripresa si vede poco e viene sostituito (BADJIE 5.5: entra quando la partita è troppo complicata per poterla ribaltare).

CICAREVIC 5: nel primo tempo cerca di entrare in area con un dribbling, ma non supera il muro ternano. Partecipa al giro palla, ma non inventa. Nella ripresa potrebbe essere l'eroe del match, ma Fazio lo mura (BUONAVENTURA S.V. : Volpe deve prendere esempio dalla sua voglia).

CECCONI 5: crea una buona opportunità sulla fascia destra, andando al cross per il colpo di testa di Candido. Nel complesso però è troppo arduo il compito di sfondare il muro Hristov-Diakité (VOLPE 5: l'entrata scomposta su Iannarilli e un colpo di testa centrale è ciò che si ricorda della sua partita).

ACORI 6: il Rimini esce in svantaggio dal campo, nel primo tempo, ma con una discreta prestazione. Nella ripresa la squadra va al tappeto, ma sinceramente non gli addossiamo troppe colpe. La Ternana - se sta sul pezzo - è squadra largamente fuori categoria.


IANNARILLI 6.5: è uno dei cinque migliori portieri della Serie C e oltre a essere un gatto ha una sicurezza da manuale.
FAZIO 6.5: decisiva la chiusura su Cicarevic nell'occasione del possibile 1-1.
DIAKITE 7: un gigante, il manifesto della sua partita è l'acrobazia ad anticipare Cicarevic sul lancio di Candido (BERGAMELLI S.V.).

HRISTOV 7: di testa le prende tutte o quasi, ha il merito di sbloccare la partita (GASPARETTO S.V.).
GIRAUDO 6.5: grande corsa, qualche sbavatura nel giro palla, ma dimostra buone qualità. 
ALTOBELLI 6: è il centrocampista incaricato di spezzare le trame altrui, ma nel primo tempo palesa qualche momento di difficoltà sul giro palla del Rimini.
FREDIANI 6.5: alza il voto con il pesante gol del raddoppio (DEFENDI S.V.).
FURLAN 6: spreca il rigore del raddoppio. Nel primo tempo strappa applausi con un "coast to coast" concluso con assist al bacio per Marilungo, che spreca. Pennella la punizione del vantaggio. Luci e ombre, un po' il manifesto della sua carriera, perché in quanto a capacità, è un giocatore che meriterebbe la Serie B.
POBEGA 7 (Il migliore): il suo mentore al Milan, Gattuso, sarebbe stato contento dell'intensità che ha messo in questa partita. Va in pressing, lancia senza temporeggiare aprendo squarci nella difesa del Rimini. Decisivo sul raddoppio: beffa Montanari e lancia Frediani verso Scotti. (SALZANO S.V.).
BIFULCO 6.5: sfiora il gol nel primo tempo, guadagna il rigore del possibile raddoppio, mette lo zampino anche nel tris. 
MARILUNGO 5.5: corre come un dannato, ma litiga con la porta (NICASTRO 6.5: tocca pochi palloni, ma mette la firma sulla partita).
DE CANIO 6.5: ha tra le mani una Ferrari. Contro il Rimini ha dimostrato di tenerla in strada, senza sbandate pericolose.


RIVIVI la gara del Liberati, clicca QUI.