Sabato 19 Gennaio04:13:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da tossico rapinatore senza speranza a cantante rap. La storia di rinascita di Jhonny

Attualità Rimini | 17:20 - 30 Novembre 2018 Da tossico rapinatore senza speranza a cantante rap. La storia di rinascita di Jhonny

Un'emozionante storia di riscatto personale, la caduta negli inferi della droga e della delinquenza, il ritrovarsi prima in ospedale poi in comunità. Qui la rinascita, fino a coronare un sogno: diventare un'artista rap. E' la storia di Giovanni Cirillo, 23enne africano adottato alla nascita di una famiglia napoletana. Giovanni, in arte Jhonny Cirillo, ha pubblicato il suo primo brano musicale: “Serpe”, il cui videoclip è stato girato a Rimini. Su Giovanni ha infatti puntato un'agenzia riminese. Il giovane ha iniziato una nuova vita dopo un'adolescenza difficile: una gioventù bruciata troppo presto dalle piaghe dell’alcol e della cocaina. La dipendenza dalla droga lo ha portato anche a compiere una rapina. Ma una sera, al culmine di una grave tossicodipendenza, è finito in ospedale, con un'insufficenza renale acuta. Al risveglio, ha iniziato una nuova vita: la riabilitazione, i domiciliari, la permanenza in una comunità di recupero a Borghi, ai confini con la Provincia di Rimini. Giovanni è cambiato, in comunità tutti lo apprezzano, gli amici sono tornati dalla sua parte e tutti i familiari ora finalmente possono guardarlo con orgoglio. Adesso la nuova avventura nella musica rap e il primo videoclip, girato a Rimini. 

Da tossico rapinatore senza speranza a cantante rap. La storia di rinascita di Jhonny - Foto 1
Da tossico rapinatore senza speranza a cantante rap. La storia di rinascita di Jhonny - Foto 2