Martedž 23 Luglio21:20:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Una nuova moderna scuola in via Catullo: Riccione investe 3 milioni di euro

Attualità Riccione | 14:11 - 30 Novembre 2018 Una nuova moderna scuola in via Catullo: Riccione investe 3 milioni di euro

La Giunta Comunale Di Riccione ha approvato il progetto di fattibilità per la nuova scuola primaria di primo grado in via Catullo. Il nuovo plesso, con un investimento da 3 milioni di euro, verrà realizzato dopo aver demolito l’attuale edificio scolastico esistente, costituito da 2 piani e da un sottotetto, e sarà ispirato ai medesimi principi che sono alla base del concorso di progettazione indetto dal Comune di Riccione per la scuola Panoramica: la rigenerazione urbana sostenibile e un approccio didattico orientato al modello pedagogico di Gianfranco Zavalloni. 
 

LE CARATTERISTICHE. Per una superficie complessiva di 1077 mtq, è previsto un edifico costituito principalmente da una Piazza lineare e da 5 Padiglioni. La piazza lineare di via Catullo, lunga 55 metri per 8 di larghezza, senza barriere architettoniche, costituisce un percorso pedonale e un’area di sosta, attraverso un camminamento unico che si congiunge all’attuale percorso ciclopedonale. Il vero e proprio edifico scolastico che arretra rispetto alla posizione della scuola odierna, consiste in un grappolo di padiglioni per una superficie di 250 mtq, oltre ad una piazzetta centrale. Ogni padiglione, che costituisce una classe di 48 mtq, è modulabile e accorpabile con l’utilizzo di pareti scorrevoli secondo le esigenze didattiche, è ampiamente illuminato da luce naturale con aperture sulle pareti verticali e ha un accesso diretto al giardino. 
 Nella parte opposta delle aule c’è una grande palestra di 390 mtq che si apre direttamente verso il giardino in modo da creare un collegamento con le aree gioco all’esterno e con un accesso indipendente.    Dal punto di vista della sicurezza e delle prestazioni energetiche il progetto prevede la massima efficienza con prestazioni elevate e un isolamento dell’edificio a cappotto per evitare sbalzi termici. Mensa e spazi comuni per laboratori e attività integrative costituiscono altre rilevanti novità progettuali, assieme alla creazione di  un giardino, con nuove alberature ed essenze naturali e di orti didattici.  Vengono inoltre migliorate le aree pubbliche limitrofe con il mantenimento dell’attuale parcheggio oltre alla ricollocazione e ridimensionamento della centrale Enel attualmente sovradimensionata rispetto alle reali esigenze.  



LE DICHIARAZIONI.  “L’edilizia scolastica per l’amministrazione è un’assoluta priorità. Per questo fin dall’inizio di mandato - affermano l’assessore ai lavori pubblici Lea Ermeti e l’assessore alle politiche Educative Alessandra Battarra - abbiamo deciso di investire importanti risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria, per il miglioramento e l’adeguamento antisismico degli edifici e, come nei casi delle scuole Catullo e Panoramica, per realizzare strutture all’avanguardia, con proposte innovative, servizi e il massimo livello di confort per i nostri bambini e ragazzi. Abbiamo inoltre scelto, in accordo con la dirigenza scolastica rispetto ai temi di orientamento pedagogico e didattico, di indirizzare la progettazione verso un modello sperimentale ispirato al Prof. Gianfranco Zavalloni, ideatore della ‘ Pedagogia della lumaca’ per una scuola contemporanea a misura d’uomo. Una scuola stimolata da principi cardine quali il gioco, come strumento per apprendere e rispettare le regole per maturare buone relazioni sociali, lo studio, e il lavoro manuale per educare all’esperienza dei sensi. Verrà data molta attenzione in questo senso all’ambiente esterno con un ampio giardino e spazi ludici dove potere svolgere attività didattiche in maniera ottimale”.