Marted́ 22 Gennaio02:38:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Allarme scabbia nel riminese? L'Ausl nega: 'patologia non grave, costante monitoraggio'

Attualità Rimini | 19:01 - 29 Novembre 2018 Allarme scabbia nel riminese? L'Ausl nega: 'patologia non grave, costante monitoraggio'

Arriva la risposta dell'Ausl Romagna al Consigliere Regionale della Lega Nord, Massimiliano Pompignoli, che ha lanciato l'allarme scabbia per i territori della Provincia di Rimini. L'Ausl spiega che sulla scabbia non c'è alcuna sottovalutazone e un costante monitoraggio della situazione.  "Il ministero della Salute, nel ricordare che la scabbia è una patologia non grave e curabile in modo semplice ed efficace, evidenzia che, negli ultimi anni, è in atto, su tutto il territorio nazionale, una diffusione di tale patologia dovuta in particolare ad un moltiplicarsi dei viaggi e degli scambi internazionali", si legge in una nota dell'Ausl. Rimini, essendo un territorio molto soggetto a scambi e flussi di popolazione di vario tipo, sia in ingresso sia “in uscita” (vale a dire, anche, di riminesi che effettuano viaggi all’estero per lavoro o per turismo), ha visto così una medesima diffusione della malattia, ma "senza che ciò implichi alcun allarme di tipo sanitario". L'Ausl precisa che l'attenzione è massima sia per la presa in carico dei casi quando si verificano (anche attraverso la distribuzione delle pomate e dei farmaci ai famigliari e alle persone che frequentano il malato, pur se non presentano sintomi), sia  per l’informazione pubblica relativa a corretti stili di vita e al contrasto dei fattori facilitanti di questa specifica malattia, quali, in particolare, scarsa igiene personale e degli ambienti, forte promiscuità anche di tipo sessuale.