Mercoledý 20 Marzo15:27:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Giovanni, parola ai cittadini: 50.000 euro per migliorare il comune. Torna il bilancio partecipativo

Attualità San Giovanni in Marignano | 12:33 - 27 Novembre 2018 San Giovanni, parola ai cittadini: 50.000 euro per migliorare il comune. Torna il bilancio partecipativo

Il 20 novembre si sono conclusi gli incontri per dare avvio alla seconda edizione del Bilancio partecipativo, lo strumento che permette ai cittadini di proporre delle azioni da svolgersi sul territorio, incidendo sulle scelte istituzionali. 50.000,00 le risorse a disposizione per il 2018, 12.500 per ogni frazione, per la realizzazione di opere pubbliche nel territorio, che verranno determinate dalle indicazioni dei cittadini, cui è stato presentato nuovamente il percorso in occasione di 4 appuntamenti, uno per frazione. Buona la partecipazione e l’interesse dimostrato agli incontri, che sono stati anche l’occasione per presentare ai cittadini quanto si è attuato sul territorio con la prima edizione 2017.

I PROGETTI. Tutti i progetti sono attuati completamente o in parte, in particolare nella frazione Montalbano è stata installata l’altalena di via Saffi e messa in funzione la fontana. Manca ancora l’installazione di alcuni giochi, che si trovano già presso il magazzino comunale, e la piantumazione. A Santa Maria è stato posizionato il tavolo da pic-nic e sistemato il campo da calcetto, che sarà dotato di illuminazione entro poche settimane. L’allaccio per la fontana è in corso di sistemazione e le porte, già disponibili, verranno posate appena le condizioni meteo lo permetteranno. Nella zona Capoluogo, presso il parco Gaibarella, sono stati installati il gioco workout, che verrà ultimato nelle prossime settimane, il tavolo da pic nic, un gioco con le molle e due panchine. Il progetto della frazione Pianventena richiede invece tempi più lunghi, in quanto la proposta è in corso di esamina da parte del genio civile relativamente alla partica sismica. In ogni caso le risorse che non saranno impegnate nell’anno in corso saranno comunque garantite successivamente. Il Bilancio Partecipativo ha dunque, già dalla sua prima edizione, raggiunto l’obiettivo di proporsi come strumento innovativo di stimolo e di partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa del territorio, integrando la via della democrazia rappresentativa con quella della democrazia diretta.

IL COMMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE: “Lavorare con i cittadini è da considerarsi un grande stimolo per la nostra Amministrazione. Ovviamente realizzare degli interventi in sinergia cittadini-macchina comunale è più complesso e richiede tempistiche più lunghe nella sua attuazione, ma è sicuramente una ulteriore occasione di avvicinare i cittadini alla cosa pubblica e far loro sentire che possono incidere sulle scelte del territorio. Speriamo che anche in questa seconda edizione la risposta sia significativa ed importante, segnale di un’Amministrazione aperta e in grado di confrontarsi, e di cittadini attenti ed interessati alle esigenze del territorio. Invitiamo tutti entro il 31/12 a far pervenire le proprie proposte all’Ufficio Protocollo”.