Sabato 16 Febbraio09:18:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Internet super veloce anche nel comune più alto della Valconca, Gemmano: fino a una gigabit per secondo

Attualità Rimini | 12:41 - 25 Novembre 2018 Internet super veloce anche nel comune più alto della Valconca, Gemmano: fino a una gigabit per secondo

La fibra ultraveloce di Open Fiber sta collegando alla banda ultra larga anche il comune più alto di tutta la Valconca, ovvero il suggestivo borgo di Gemmano: sono infatti partiti i lavori per realizzare sul territorio comunale una nuova infrastruttura, interamente in fibra ottica, in modalità Ftth (Fiber To The Home), che consentirà di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo. Anche in Emilia Romagna continua così il progetto di Open Fiber, che si è aggiudicata sia il primo che il secondo bando Infratel (società “in house” del Ministero per lo Sviluppo Economico) per collegare con la fibra ultraveloce più di 6700 comuni di 16 Regioni italiane e la Provincia Autonoma di Trento. La rete sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica.

L’investimento complessivo per la copertura delle aree a fallimento di mercato dell’Emilia Romagna è superiore ai 230 milioni di euro. Per le oltre 600 unità immobiliari di Gemmano sono stati stanziati più di 200mila euro: nei prossimi sei mesi Open Fiber porterà in tutte le abitazioni, private e non, internet ad alta velocità attraverso una rete in fibra di oltre 14 km, che garantirà performance non raggiungibili con le attuali reti in rame o miste fibra-rame. 

Ogni comunità moderna e prosperosa è frutto delle innovazioni tecnologiche, in passato soprattutto in campo agricolo e ferroviario – dichiara il Sindaco di Gemmano e Presidente della Provincia di Rimini, Riziero Santi – Ecco, io penso che oggi portare la fibra ottica sul territorio dei nostri piccoli comuni dell’entroterra abbia lo stesso significato e lo stesso valore, sociale ed economico, di quando furono introdotti i trattori meccanici in agricoltura o di quando furono costruiti i binari per raggiungere luoghi sperduti. Questo è il merito da ascrivere alla collaborazione virtuosa fra impresa privata, Open Fiber, e istituzioni pubbliche, comuni del nostro territorio”.

Sono già dieci i comuni del riminese in cui Open Fiber e Infratel hanno inaugurato i cantieri per la nuova “autostrada digitale”: oltre a Gemmano, in Valconca le imprese sono all’opera a Montescudo-Montecolombo e a San Clemente; in Valmarecchia sono in corso interventi infrastrutturali a Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabili, Sant’Agata Feltria, San Leo e Talamello.

A Gemmano, come in tutti i comuni della provincia di Rimini inclusi nel piano, realizzeremo una rete a banda ultra larga in FTTH, ossia fibra fino a casaspiega Domenico Piserchia, Regional Manager Cluster C&D Emilia Romagna di Open FiberOltre ad incentivare la digitalizzazione della pubblica amministrazione, la fibra ultraveloce abiliterà tanti servizi innovativi come il telelavoro, l’e-learning, lo streaming e il gaming online, la videosorveglianza e altre applicazioni Smart City”.

Quasi il 90% dell’intero progetto di sviluppo non prevede nuovi scavi sottolinea la Field Manager di Open Fiber, Grazia Serena D’Agostino – perché massimizzeremo il riutilizzo dell’infrastruttura esistente al fine di ridurre l’impatto sul territorio e i disagi per i cittadini di Gemmano. Grazie alla proficua collaborazione con l’Amministrazione e gli uffici tecnici comunali, abbiamo individuato anche diversi edifici di interesse pubblico che collegheremo alla banda ultra larga: scuole, biblioteca comunale, ambulatorio medico, e anche le strutture museali e polifunzionali all’interno della Riserva Naturale di Onferno. La fibra ultraveloce di Open Fiber consentirà di valorizzare ancora di più le eccellenze culturali e la specificità paesaggistica di Gemmano”. 

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile in alcuni luoghi del territorio.