Domenica 25 Agosto06:07:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Agguato e rapina alla fermata del bus con lo spray al peperoncino, rubato orologio da 2800 euro

Cronaca Rimini | 15:44 - 22 Novembre 2018 Agguato e rapina alla fermata del bus con lo spray al peperoncino, rubato orologio da 2800 euro

Momenti di concitazione, intorno alle 13 di mercoledì, alla fermata dell'autobus della linea 4, davanti alla stazione ferroviaria di Rimini. Un 39enne albanese è stato infatti aggredito e rapinato da un banda formata da tre uomini e da una donna: quest'ultima, una 43enne nomade con precedenti, è stata però arrestata dagli uomini delle Volanti della Polizia.


I FATTI. L'aggredito stava salendo sull'autobus quando, secondo la sua ricostruzione, la 43enne gli ha spruzzato dello spray al peperoncino sul volto. Nel tentativo di fermarla, è stato raggiunto da dei colpi al volto. Nel contempo altri tre uomini, uno dei quali di taglia robusta e armato di coltello, lo hanno aggredito, a calci e pugni, prima dell'intervento della pattuglia dell'Esercito, in servizio di  vigilanza nel piazzale della stazione. I rapinatori sono scappati portando via un orologio Tag Heuer Carrera che il malcapitato portava al polso, del valore di 2800 euro. La donna però è stata fermata e arrestata dalla Polizia. 


IL RICONOSCIMENTO. Il 39enne, che stava ricevendo le cure del personale sanitario, ha notato la 43enne "scortata" dagli agenti e l'ha subito riconosciuta come la responsabile dell'aggressione con lo spray al peperoncino. La donna è stata così arrestata per rapina pluriaggravata in concorso. La Polizia ha intensificato le indagini per risalire all'identità dei suoi complici.