Luned́ 20 Maggio15:56:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Abile truffatore scoperto e arrestato dalla Finanza di Rimini, aveva documenti falsi in casa

Cronaca Rimini | 14:29 - 21 Novembre 2018 Abile truffatore scoperto e arrestato dalla Finanza di Rimini, aveva documenti falsi in casa

Aveva convinto una ristoratrice a dargli 9000 euro, per pagare i debiti della sua azienda. Un 52enne romano, che attualmente ha dimora nella provincia di Forlì-Cesena, approfittando dello stato di soggezione psicologica della donna, trovando probabilmente anche le parole giuste, era riuscito a farsi affidare l'ingente somma. L'uomo è entrato nel mirino della Guardia di Finanza di Rimini, che martedì ha eseguito una perquisizione nella sua abitazione, dopo la denuncia della donna, in quanto il 52enne aveva tenuto per sé quella somma. 

L'ARRESTO. Durante la perquisizione è spuntato un documento di identità falso, valido per l'espatrio (nella fattispecie una carta di identità bulgara). Il 52enne è stato così arrestato e, dopo la convalida da parte del Gip, si trova ai domiciliari.

GLI ESITI DELLA PERQUISIZIONE. I finanzieri hanno sequestrato diversi 

supporti informatici, smartphone, carte di credito e documenti di vario genere risultati sospetti, che verranno attentamente analizzati. E' stato disposto anche il sequestro dei saldi attivi dei conti bancari riconducibili all'uomo, che dovrà rispondere infine della detenzione di armi: nella sua automobile nascondeva un coltello "a farfalla" di 22 cm e un manganello di 44 cm, ovviamente posti sotto sequestro da parte della "fiamme gialle".